Il metodo Artquiz

L‘errore più comune e grossolano per un test a risposta multipla è proprio quello di studiare prima la teoria e poi fare i quiz. Questo approccio con i quiz NON è efficace.

Il Metodo Artquiz è un sistema di studio unico per i Test di ammissione.
L’organizzazione dei quiz è la nostra forza, e sarà la tua forza!

Adesso ti spiegherò come usare correttamente i nostri 3 volumi e come procedere nello studio secondo il Metodo Artquiz per fare così ancora più punti al test. Ti invito a leggere i consigli e a seguirli.

Prima però, alcune piccole indicazioni
I volumi Artquiz sono dedicati per i Test di Ammissione a Medicina/Odontoiatria, Veterinaria e alle Professioni Sanitarie, sia nelle Università Pubbliche che in quelle Private.

Per le Università Private, San Raffaele, Campus Biomedico e La Cattolica, si consiglia di leggere la composizione del test e le materie d’esame.
Ai candidati presso Università Private si consiglia di leggere anche la FAQTest ammissione delle Università Private e Artquiz”.

Le Università Private pubblicano un proprio “personale” Bando che disciplina il Test di Ammissione. Le Università Pubbliche, invece, hanno un Bando nazionale pubblicato dal Ministero.

Il programma d’esame per il Test di Ammissione, è identico sia per i Test di Medicina/Odontoiatria e Veterinaria che per le Professioni Sanitarie, ed è allegato al Decreto Ministeriale del Bando: Allegato A)

I volumi Artquiz sono adatti anche per i Test di Ammissione a Biotecnologie, Scienze Biologiche, Farmacia, CTF, Chimica e Scienze Motorie.


Come studiare e sfruttare al massimo i volumi Artquiz

In generale, questo è il sistema:
Il nostro Metodo di studio ha inizio dai quiz organizzati e commentati di Artquiz Studio, poi si passa al testo delle Simulazioni con l’intento di separare i quiz che si è certi di sapere e quindi di non sbagliare, da tutti gli altri quiz che invece evidenziano le proprie lacune. È opportuno, durante le Simulazioni, considerare come errati anche i quiz sui quali abbiamo qualche dubbio. Sui quiz errati, lavoreremo quindi in modo specifico secondo il Metodo Artquiz, ossia “riprendiamo” tali quiz nel volume Studio rileggendo ANCHE tutti gli altri quiz di quel capitolo/paragrafo specifico nel quale è “ricaduto” l’errore, quindi tali capitoli e/o paragrafi andranno approfonditi in modo mirato in Artquiz Teoria per uno studio prettamente teorico (Artquiz Teoria e Artquiz Studio hanno infatti lo stesso identico indice).

In particolare, si consiglia di cominciare dalla Biologia e poi Chimica in Artquiz Studio, facendo una sintesi dei quiz di tali materie.
La sintesi dei quiz ha grandi vantaggi, ed è particolarmente indicata per tutti coloro che non possono dedicare uno studio quotidiano per il test (come gli studenti impegnati con la maturità, o coloro che lavorano o studiano nei mesi precedenti al test).

Qui trovate un esempio di come dovrebbe essere fatta la sintesi dei quiz.
In sostanza si tratta di mettere per iscritto, tra domanda e risposta corretta del quiz, il concetto principio o nozione che emerge dal quesito. Se necessario si consulta anche il testo di teoria.
Naturalmente, qualora il quesito chieda quale delle risposte è errate, allora le altre 4 risposte proposte, essendo corrette, è opportuno siano considerate come tali anche nella sintesi dei quiz.
Per Logica, Fisica e Matematica, la sintesi non ha invece la stessa grande importanza come per la Biologia e la Chimica, in quanto sono tutti quesiti cd. di esercizio per i quali è prioritario imparare e capire come risolverli, aiutandovi con le soluzioni svolte e commentate dei quesiti.

La sintesi dei quiz “si tradurrà” in “3-4” quadernoni che in un giorno si rileggono anche 10 volte… un grande vantaggio! Naturalmente man mano che si procede con il Metodo (e quindi fatte le Simulazioni), integrate la sintesi aggiungendo eventualmente ulteriori appunti o considerazioni personali. La sintesi vi avvantaggia moltissimo in prossimità dell’esame, in quando si ripassano, anche più volte, tutti i quiz di Biologia e Chimica in una sola giornata (!)


Come fare le Simulazioni

Un aspetto importante
L’obiettivo delle Simulazioni è questo: separare i quiz che non sbaglio al 100%, da tutti gli altri quiz, per poi approfondire questi ultimi in modo mirato e approfondito. Pertanto conviene considerare -comunque- errati più quiz possibili, quindi anche quelli sui quali avete qualche piccolo dubbio.

È possibile rielencare i quiz che avete sbagliato in Artquiz Simulazioni secondo l’ordine numerico crescente dei quesiti di Artquiz Studio e di stampare tale Correttore così ridisposto, il tutto tramite la Web App di Artquiz Simulazioni, che tra l’altro vi consente di sapere qual è la risposta corretta dei quiz tramite PC, Mac, Smartphone e Tablet, con qualsiasi S.O.
Leggi qui per maggiori informazioni.
Anche il Simulatore (software online), offre le possibilità di riordinare i Correttori secondo l’ordine numerico crescente di Artquiz Studio (vedi “funzionamento del tasto Report” della guida all’uso, è indicato come fare)

Si procede una materia alla volta: ossia, si completa “tutta” la materia di Biologia in Artquiz Simulazioni (o con il software Il Simulatore) e poi si riprenderanno “tutti” gli errori commessi in Artquiz Studio (e non “un quiz alla volta” ovviamente) e così via per tutte le materie.

Con il Simulatore, è altresì possibile esercitarsi esclusivamente sugli errori commessi, sia in modalità casuale sia “scorrendoli avanti e indietro” uno a uno.

L’uso combinato di Artquiz Studio e Artquiz Simulazioni, consente di memorizzare non solo i quiz ma anche e soprattutto i concetti e le nozioni su cui si basano i quesiti ufficiali dei test d’ammissione, individuando e colmando così le proprie lacune anche con l’ausilio di Artquiz Teoria.


Preparazione essenziale con i volumi Artquiz

Biologia e Chimica sono le materie dove si decide il test, perché gli errori commessi in queste due materie possono essere recuperati, come punteggio, nei riguardi degli altri Candidati concorrenti, di fatto soltanto in Logica, e non è così scontato… perché in Fisica e Matematica i quiz che assegnano nei test non sono difficili anzi, negli ultimi anni ridotti anche di numero, sono diventati più facilmente risolvibili anche per coloro che non provengono da un Liceo Scientifico, quindi rimane solo la Logica, e sebbene i nostri quiz ricalchino comunque i quesiti assegnati nei test anche di questa materia, c’è sempre quell’alea di imprevedibilità dovuta a fattori che non dipendono soltanto dalla preparazione ma anche dall’emotività che implica la stessa natura della materia.
Sono solito dire che per passare il test bisogna sapere tutti i nostri quiz, averli capiti bene, e non farsi prendere dall’ansia il giorno del test -ecco- quando dico ansia penso alla Logica… ma facendo tutto giusto in Biologia e Chimica in poco tempo, avrete più tempo da dedicare ai quiz di Logica che potranno così essere risolti con più calma e sicurezza: un grande vantaggio!

Il Metodo Artquiz garantisce il massimo della preparazione.

In sostanza e nel dettaglio, per una preparazione essenziale, consiglio di studiare le varie materie, “almeno”, in questo modo:

  1. la Logica su Artquiz Studio;
  2. Biologia e Chimica su Artquiz Studio, su Artquiz Simulazioni e su Artquiz Teoria;
  3. Fisica e Matematica su Artquiz Studio (e possibilmente anche su Artquiz Simulazioni).

Mi spiego meglio: Logica può essere sufficiente farla anche soltanto su Artquiz Studio (c’è anche ovviamente la relativa parte in Artquiz Teoria) ma per tali quiz è meglio avvalersi delle singole e specifiche spiegazioni dei quiz anche perché, per via dell’elencazione consequenziale dei quesiti, sono comunque elencati per gruppi e per tipologie di domande, e vi assicuro che vi entrano in testa…!
Le Simulazioni per i quiz di Logica “possono” avere infatti una importanza “minore” rispetto alla Biologia e alla Chimica, perché la teoria della Logica è una strada poco pratica e utile per tali quesiti. Mentre procedendo per “tipologia” di quesiti, si colgono meglio e si fissano con maggiore attenzione le differenze tra le varie domande che vi possono fare, riducendo moltissimo la possibilità di commettere errori.

Di Biologia e Chimica bisogna invece sapere “tutto” perché è in queste 2 materie che si decide di fatto il buon esito del test, e con il nostro Metodo di studio, “chiunque” è perfettamente in grado di fare “percorso netto” all’esame in queste materie, a prescindere se fa i test per Medicina o per le Professioni Sanitarie, e anche se non ha alcuna preparazione minima di base. In sostanza, gli basta studiare e seguire il nostro metodo di studio.

Fisica e Matematica, per chi ha un discreto livello scolastico di preparazione, non richiedono un particolare approfondimento come per la Biologia e la Chimica (e Logica), perché sono argomenti ed esercizi che un neodiplomato in un Liceo Scientifico o Classico, dovrebbe essere già in grado di svolgere, probabilmente per lui sarà sufficiente esercitarsi anche soltanto con Artquiz Studio che ha tutti i quiz svolti uno ad uno, con l’indicazione di tutti i vari passaggi per giungere alla risposta corretta. Naturalmente, spero sia superfluo precisare che se anche Fisica e Matematica le svolgo con l’ausilio di tutti e 3 i volumi seguendo il Metodo Artquiz, la preparazione sarà ancor più impeccabile.
Infine, con il Simulatore vi potete mantenere allenati in prossimità del test, sempre rivedendo gli errori come indica il Metodo Artquiz.
Seguite il Metodo Artquiz, curando errori e lacune emerse dall’uso combinato dei 3 volumi e sarete in grado di arrivare tra i primissimi posti in graduatoria in qualsiasi Ateneo Pubblico o Privato in Italia.

Consigli per Cultura Generale:
Da quando il test prevede due sole domande in questa materia, particolare attenzione dovrà essere rivolta ai quiz di cui ai Capitoli: Costituzione e Legislazione italiana; Organizzazioni internazionali e Politica internazionale, in quanto una delle due domande verte quasi sempre su tali argomenti. L’altra domanda può essere la più svariata (ossia di attualità, o anche di Letteratura, Arte, Storia e Geografia)

►Alcuni Argomenti meno richiesti ai Test delle Professioni Sanitarie:
con le dovute cautele (solo) chi fa le Professioni Sanitarie, può saltare i quiz di cui al Capitolo: “Malattie genetiche e alberi genealogici” di Biologia, in quanto raramente vengono assegnati ai test (sostanzialmente, nei test ufficiali, ritroviamo un quiz di questo tipo ogni 4/5 anni).
P.S. Sia ben chiaro che, con le “dovute cautele”, si intende esplicitamente: se non ho tempo e devo per forza eliminare qualcosa…
Pertanto questo è solo un consiglio per coloro che per questioni di tempo si trovano nelle condizioni di dover “tagliare” qualcosa in Biologia, certo sapere anche tali argomenti ha evidentemente anche ulteriori vantaggi connessi alla materia di Biologia, intesa nel suo complesso.

►Simbologia dei quiz nei libri e Simulatore:
Si noti, che i quesiti hanno una simbologia posta davanti al quiz che identifica la provenienza del quesito ufficiale, tale distinzione è indicata e spiegata nel preambolo dei due volumi, tuttavia essa ha sempre meno rilevanza in questi ultimi anni in quanto non c’è più una reale differenza tra i quesiti assegnati nei Test di Medicina/Odontoiatria e Veterinaria e quelli assegnati nei Test delle Professioni Sanitarie, pertanto “tutti studiano tutto” (!).
Solamente, Biotecnologie merita una particolare indicazione in relazione ai quiz dei capitoli 6 e 7: “Il mondo animale” e “Il mondo vegetale”, in quanto tali quesiti sono soprattutto richiesti (direi, quasi, unicamente) ai Test di Biotecnologie.

  1. Salve Professore,sto frequentando un anno di Farmacia nella speranza di passare il test di Medicina 2019.Avendo già studiato biologia e chimica per gli esami della facoltà,pensavo di fare i quiz di Artquiz e eventualmente integrare le cose che non so nei miei appunti.Pensa che potrebbe andare bene come metodo o mi consiglia di fare da capo i “quadernoni”?

    1. x francesca
      mah io la sintesi dei quiz di biologia e chimica la farei sempre, anche perchè in 7/8 giorni facendo 6/8 ore al giorno la termina… poi è pure vero che nel suo caso potrebbe anche sintetizzare solo i quiz che sbaglia o ha dei dubbi e non proprio tutti. Veda lei…

    1. x Rita
      in un test da 60 quiz “direi” che bisognerebbe fare circa 8 punti in più rispetto al punteggio minimo di accesso per il corso di laurea che vuole fare. Perchè sono 13000 quiz in tutto e quindi il punteggio fatto in 1 test da 60 quiz non può essere “così” indicativo… certo se poi li fa tutti i quiz (con la modalità casuale) e come media complessiva ha il punteggio minimo di accesso per il suo corso di laurea allora la cosa è diversa e il punteggio diventa certamente più indicativo e direi che a quel punto va più che bene…

  2. Salve,
    Per quanto riguarda le professioni sanitarie, bisogna saper fare i quiz di genetica ? perchè ho visto che nelle prove precedenti, non c’erano i quiz più difficili che magari trovavi in quelli di medicina..
    Ultima domanda: per la cultura generale come prepararsi al meglio? (apparte soffermarsi sui capitoli che ha indicato ) perchè da quello che ho capito, è inutile fare i riassunti e schemi ( al contrario di chimica e biologia) e l’unica cosa che mi viene in mente è fare simulazioni casuali su quella materia dal simulatore..
    Mattia

    1. x Mattia
      i quiz di genetica vanno fatti anche per le prof. sanitarie perchè li danno (e ripeto per l’ennesima volta ESISTE UN SOLO PROGRAMMA D’ESAME che è comune a medicina e alle prof. sanitarie!), certo a medicina sono una costante questi quiz ossia ci sono sempre tutti gli anni nei test, alle prof. sanitarie può succedere che non ne diano nemmeno uno, o che ne diano soltanto uno per test (molto più raramente due), ma ripeto li danno e sono nel programma d’esame; infine, in artquiz studio i quiz senza la [M] davanti (che sono quelli ministeriali dati a medicina/odontoiatria e veterinaria) sono tutti delle prof. sanitarie…quindi è in grado di constatarlo anche lei che li danno…. Semmai quelli sugli alberi genealogici non capitano più da un pezzo nei test ma sono cmq molto importanti, specie le spiegazioni, perchè vi servono comunque per la genetica…
      Cultura generale, come dice la parola stessa è cultura generale… è infinita.. non c’è moltissimo da fare e di sicuro se le dovessero chiedere chi ha scritto questo libro o questa poesia o un qualsiasi altro quiz di letteratura tanto per dire o lo sa o non lo sa, non ci si può preparare di certo come per le materie scientifiche e logica questo è ovvio. Faccia bene i capitoli 8, 9 e 10 che lì domande di sicuro ci saranno, poi si faccia anche tutti gli altri capitoli del libro ma qui è proprio un terno al lotto “beccare” il quiz…c’è poco da fare.

  3. Salve professore
    ho svolto il 29 Marzo il test alla Cattolica e quasi tutte le domande della parte scientifica erano tali e quali a quelle di Artquiz (ho il pdf posso dimostrarlo), hanno cambiato solo una possibile risposta (es eliminandone una e mettendo “nessuna delle altre alternative è corretta” o cambiando un termine mettendone un sinonimo). Lei pensa che usino il suo libro come fonte dei quiz? E se si, anche alla statale?

    1. x Francesco
      guardi, io non lo so se si “ispirano” ai nostri quiz, ma quello che le posso dire è che ogni anno che passa faccio sempre più difficoltà a trovare nei test ufficiali quiz che non siano già presenti nei nostri volumi… in ogni caso, come dico sempre, se sapete bene e avete capito i nostri quiz (e non studiato a memoria, sia chiaro!) è davvero molto ma molto difficile che non lo passiate, e questo ovunque e in qualsiasi ateneo pubblico o privato. La mia unica preoccupazione è che seguiate il metodo artquiz (fa fare ancora più punti!) e manteniate la calma il giorno del test, ma a parte “infarti” durante il test, se uno si è preparato con gli artquiz, caspita, il test lo dovrebbe proprio passare…. (facendo i debito scongiuri visto che sono pure scaramantico).

  4. Salve prof,

    L’anno scorso ho provato il test per fisioterapia e non sono entrato per 13,20 punti, ho utilizzato i libri ArtQuiz ed il metodo, ma non fedelmente come dice lei. Punteggio totale: 63.60. Cultura generale: 1,5 pt. Logica: 24.30. Biologia: 23.20. Chimica 9.00. Fisica e matematica: 5.60. Quest’anno voglio riprovarlo, ho già i quadernoni con i riassunti dei quiz di biologia e chimica. L’anno scorso ho fatto qualche quiz sui libri, poi studiando dove facevo errori, ma non ho studiato bene chimica né fisica e matematica. Come mi consiglia di muovermi partendo da queste premesse?

    Grazie per la disponibilità, a risentirla.

    1. x Lorenzo
      ha fatto troppo pochi punti in chimica, veramente troppo pochi. Inoltre come dico sempre chi vuole fare medicina e corsi come fisioterapia che richiedono un punteggio minimo molto elevato NON può saltare nè essere poco preparato in matematica e fisica.
      Quindi, io farei così: si ripete la sintesi dei quiz di biologia e chimica e poi comincia subito con le simulazioni (e segue il metodo in relazione agli errori che fa con le simulazioni) e poi i quiz di fisica e matematica se li fa tutti su artquiz studio (almeno). Lo sa anche lei che questi sono stati i suoi punti deboli…
      Però caspita era 76,8 il punteggio minimo per entrare??

      1. Grazie per la risposta.
        “Si ripete” nel senso proprio che la riscrivo dall’inizio o che ripeto la sintesi già fatta dei quiz di biologia e chimica?

        1. x Lorenzo
          se ha fatto bene la sintesi non serve riscriverla ma basta ripeterla/rileggerla per rinfrescarsi bene le cose e poi parte subito con le simulazioni di biologia e chimica. Se invece ha sintetizzato solo gli errori (o non la ritiene fatta in modo approfondito), allora la rifarei perchè più è fatta bene la sintesi e meglio è…
          P.S. ultima cosa, secondo me, specie quando servono tanti punti per passare, non bisognerebbe mai azzardare la risposta al test se non si è sicuri che sia la risposta corretta. In sostanza, lei aveva fatto 63 punti, se poi ha fatto errori quindi punteggio negativo, rimangono pochi quiz sui quali recuperare i punti in negativo, se rendo l’idea… quindi è meglio non dare la risposta.

  5. Salve professore ,secondo lei quante ore al giorno andrebbero dedicate a logica e cultura generale? io dedicandomi solo ai test ho pensato di dedicare 3h la mattina a logica e cultura generale ( complessi non tre ore ciascuno) e poi il resto della giornata o biologia e fisica o chimica e mate.Potrebbe andare bene ?supponendo che ho già terminato quasi tutto del programma delle materie.

    1. x Maria Alfano
      no non posso dare queste indicazioni perchè non avrebbero senso, non sapendo cosa sa cosa non sa e quali sono le sue lacune, dovete vedere voi quante ore dedicare a una materia e quante all’altra…

  6. Salve gentile Professore,
    volevo farle una domanda che mi preme molto, ovvero: nel quiz 1464 (Ministeriale) di Biologia si parla di una certa di sequenza di basi su un filamento del DNA, e si chiede la sequenza complementare sull’altro filamento. Il ministero indica la risposta senza tenere conto del fatto che il filamento complementare viene letto al contrario, cioè in direzione 3’-5’, e voi giustamente avete apportato una correzione. Ora mi chiedo, al test del 3 Settembre, di fronte a una domanda del genere, come devo comportarmi?
    Mi scuso per la troppa specificità della domanda, ma lei è l’unica persona a cui posso rivolgermi; inoltre questa domanda può essere d’aiuto ad altri che hanno acquistato il suo libro.
    Cordiali saluti

    1. x Francesco
      è una vecchia questione… cmq: la regola è di leggere la base da sinistra verso destra (e questa sarà la risposta esatta all’esame), però nell’eventualità che tra le risposte proposte, questa dovesse mancare, ed esserci una risposta che la legge da destra verso sinistra, allora indicherà questa come risposta corretta perchè, sebbene non sia in assoluto corretta come risposta -e le ricordo che si tratta di una “convenzione” quella di leggere le sequenze da destra a sinistra- “diviene” comunque corretta ai fine del test perchè il Decreto Ministeriale di cui al bando testualmente recita: “La prova di ammissione consiste nella soluzione di sessanta quesiti che presentano cinque opzioni di risposta, tra cui il candidato deve individuarne una soltanto, scartando le conclusioni errate, arbitrarie o meno probabili, su argomenti di:…”
      Ecco, quel “meno probabili” è la chiave di volta… cmq questo è un caso limite, quasi unico in questi ultimi 20anni di test… la parte interessante della cosa è che ci potrebbe essere un quiz e una delle 5 risposte è “più” corretta delle altre, sebbene non sia in “assoluto” la risposta corretta alla domanda. E’ una dizione che consente al ministero di tenersi la porta aperta e “salvare” il quiz (e quindi di respingere l’eventuale ricorso per annullamento del quesito e relativo punteggio negativo totalizzato dal candidato…)

  7. Salve Professore,
    Volevo chiederle se conosce più o meno i punteggi minimi di Dietistica, perchè ho letto soltanto di Fisioterapia (bisogna fare circa 60-70 punti ) e Infermieristica ( molti meno, circa 30?) ma di questa facoltà non ho letto molto..
    Grazie Mille

    1. x Vale
      deve provare a cercare le classifiche dell’anno scorso del “suo” ateneo, provi sul sito della sua università se sono ancora postate da qualche parte (le università le postano ma alle volta li tengono per un certo tempo e poi le tolgono deve controllare…), altrimenti provare a chiamare la segreteria studenti e chiedere. Il fatto è che i punteggi come quelli di infermieristica variano da ateneo ad ateneo anche sensibilmente, per fisioterapia sono cmq alti ovunque… io mi occupo poco dei punteggi le potrei rispondere così a grandi linee… oppure scriva su google: classifica professioni sanitarie e scrive il nome della sua università, qualcosa viene fuori…

  8. Ho aggiunto una nuova news: Test Medicina Odontoiatria e Veterinaria e Professioni Sanitarie 2019-2020. Decreto Ministeriale del 28 marzo 2019: Novità.
    Quindi se volete chiedermi qualcosa in merito (ad esempio in relazione all’aumento dei quiz di Cultura generale), postate lì. Mi scuso con coloro che hanno chiesto consigli o suggerimenti in questi due ultimi giorni in merito ai quiz di Cultura generale e non hanno avuta una mia risposta, ma ripostatemi eventualmente le vostre domande in questa nuova news, così accorpiamo il tutto e tutti possono trovare eventuali commenti relativi a questa novità del bando…

  9. Salve professore.
    Sono un attuale studente di medicina che grazie al suo metodo lo scorso anno è riuscito a passare oltre che a medicina anche a fisioterapia e a veterinaria. Sto avendo però durante questo anno di corso numerosi ripensamenti e la mia idea è tornata su di una laurea triennale e di conseguenza è per questo motivo dovrei tornare ad esercitarmi sui quiz (l’obbiettivo permane fisioterapia). Volevo sapere essendomi già esercitato lo scorso anno con il suo metodo, quale secondo lei strada dovrei seguire, considerando che ho già i 3-4 quadernoni con la sintesi dei quiz. Ripartire dai quadernoni, da Artquiz Studio o passare direttamente al simulatore segnandomi le domande che non mi ricordo bene o che sbaglio? La ringrazio.

    1. x Nicolò
      io mi rileggerei prima la sintesi dei quiz che ha fatto (un paio di volte per rinfrescare le cose) e poi passerei subito alle simulazioni. Quindi poi sempre seguendo il metodo andrei ad approfondire i quiz che sbaglio sia a livello di teoria che naturalmente di quiz (intendo, per quest’ultimo aspetto, come al solito, riprendendo tutti i quiz di quel paragrafo/capitolo nel quale è ricaduto l’errore con le simulazioni…).
      P.S. sottolineo per coloro che leggono: il consiglio che dò a Nicolò “vale solo per lui” perchè ha già fatto la sintesi dei quiz, ha pure già passato praticamente tutti i test l’anno scorso, e quindi deve soltanto rinfrescare le cose… è chiaro che per tutti gli altri si deve partire assolutamente da artquiz studio (e fare la sintesi dei quiz di biologia e chimica) poi passare al testo delle simulazioni (o farle con il Simulatore) con l’obiettivo di “separare” i quiz di cui si è certi al 100% della risposta esatta da tutti gli altri (sia quelli che sbaglio sia quelli sui quali ho un qualsiasi dubbio) e poi “lavorare”, sempre seguendo il metodo, su questi ultimi. Mentre a Nicolò, non serve ricominciare tutto da zero… Nicolò faccia però attenzione perchè di sicuro riprendendo subito con le simulazioni farà molti ma molti più errori rispetto a quanti ne faceva l’anno scorso in “prossimità” del test (purtroppo i quiz sono così… come si molla un attimo si fanno più errori), quindi si concentri sul fatto di “separare” con le simulazioni i quiz che sa al 1000×1000 da tutti gli altri e su questi ultimi poi li ridurrà il più possibile sempre secondo il cd metodo artquiz, quindi con le simulazioni vada anche avanti velocemente perchè ci interessa individuare ciò che non sa o non si ricorda eventualmente più bene e anche ovviamente i quiz per i quali ha un qualsiasi dubbio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Artquiz edizioni 2019/2020

I libri Artquiz sono ora disponibili nella nuova edizione 2019/2020, acquistali ora.

ACQUISTA ORA