Il metodo Artquiz

L‘errore più comune e grossolano per un test a risposta multipla è proprio quello di studiare prima la teoria e poi fare i quiz. Questo approccio con i quiz NON è efficace.

Il Metodo Artquiz è un sistema di studio unico per i Test di ammissione.
L’organizzazione dei quiz è la nostra forza, e sarà la tua forza!

Adesso ti spiegherò come usare correttamente i nostri 3 volumi e come procedere nello studio secondo il Metodo Artquiz per fare così ancora più punti al test. Ti invito a leggere i consigli e a seguirli.

Prima però, alcune piccole indicazioni
I volumi Artquiz sono dedicati per i Test di Ammissione a Medicina/Odontoiatria, Veterinaria e alle Professioni Sanitarie, sia nelle Università Pubbliche che in quelle Private.

Per le Università Private, San Raffaele, Campus Biomedico e La Cattolica, si consiglia di leggere la composizione del test e le materie d’esame.
Ai candidati presso Università Private si consiglia di leggere anche la FAQTest ammissione delle Università Private e Artquiz”.

Le Università Private pubblicano un proprio “personale” Bando che disciplina il Test di Ammissione. Le Università Pubbliche, invece, hanno un Bando nazionale pubblicato dal Ministero.

Il programma d’esame per il Test di Ammissione, è identico sia per i Test di Medicina/Odontoiatria e Veterinaria che per le Professioni Sanitarie, ed è allegato al Decreto Ministeriale del Bando: Allegato A)

I volumi Artquiz sono adatti anche per i Test di Ammissione a Biotecnologie, Scienze Biologiche, Farmacia, CTF, Chimica e Scienze Motorie.


Come studiare e sfruttare al massimo i volumi Artquiz

In generale, questo è il sistema:
Il nostro Metodo di studio ha inizio dai quiz organizzati e commentati di Artquiz Studio, poi si passa al testo delle Simulazioni con l’intento di separare i quiz che si è certi di sapere e quindi di non sbagliare, da tutti gli altri quiz che invece evidenziano le proprie lacune. È opportuno, durante le Simulazioni, considerare come errati anche i quiz sui quali abbiamo qualche dubbio. Sui quiz errati, lavoreremo quindi in modo specifico secondo il Metodo Artquiz, ossia “riprendiamo” tali quiz nel volume Studio rileggendo ANCHE tutti gli altri quiz di quel capitolo/paragrafo specifico nel quale è “ricaduto” l’errore, quindi tali capitoli e/o paragrafi andranno approfonditi in modo mirato in Artquiz Teoria per uno studio prettamente teorico (Artquiz Teoria e Artquiz Studio hanno infatti lo stesso identico indice).

In particolare, si consiglia di cominciare dalla Biologia e poi Chimica in Artquiz Studio, facendo una sintesi dei quiz di tali materie.
La sintesi dei quiz ha grandi vantaggi, ed è particolarmente indicata per tutti coloro che non possono dedicare uno studio quotidiano per il test (come gli studenti impegnati con la maturità, o coloro che lavorano o studiano nei mesi precedenti al test).

Qui trovate un esempio di come dovrebbe essere fatta la sintesi dei quiz.
In sostanza si tratta di mettere per iscritto, tra domanda e risposta corretta del quiz, il concetto principio o nozione che emerge dal quesito. Se necessario si consulta anche il testo di teoria.
Naturalmente, qualora il quesito chieda quale delle risposte è errate, allora le altre 4 risposte proposte, essendo corrette, è opportuno siano considerate come tali anche nella sintesi dei quiz.
Per Logica, Fisica e Matematica, la sintesi non ha invece la stessa grande importanza come per la Biologia e la Chimica, in quanto sono tutti quesiti cd. di esercizio per i quali è prioritario imparare e capire come risolverli, aiutandovi con le soluzioni svolte e commentate dei quesiti.

La sintesi dei quiz “si tradurrà” in “3-4” quadernoni che in un giorno si rileggono anche 10 volte… un grande vantaggio! Naturalmente man mano che si procede con il Metodo (e quindi fatte le Simulazioni), integrate la sintesi aggiungendo eventualmente ulteriori appunti o considerazioni personali. La sintesi vi avvantaggia moltissimo in prossimità dell’esame, in quando si ripassano, anche più volte, tutti i quiz di Biologia e Chimica in una sola giornata (!)


Come fare le Simulazioni

Un aspetto importante
L’obiettivo delle Simulazioni è questo: separare i quiz che non sbaglio al 100%, da tutti gli altri quiz, per poi approfondire questi ultimi in modo mirato e approfondito. Pertanto conviene considerare -comunque- errati più quiz possibili, quindi anche quelli sui quali avete qualche piccolo dubbio.

È possibile rielencare i quiz che avete sbagliato in Artquiz Simulazioni secondo l’ordine numerico crescente dei quesiti di Artquiz Studio e di stampare tale Correttore così ridisposto, il tutto tramite la Web App di Artquiz Simulazioni, che tra l’altro vi consente di sapere qual è la risposta corretta dei quiz tramite PC, Mac, Smartphone e Tablet, con qualsiasi S.O.
Leggi qui per maggiori informazioni.
Anche il Simulatore (software online), offre le possibilità di riordinare i Correttori secondo l’ordine numerico crescente di Artquiz Studio (vedi “funzionamento del tasto Report” della guida all’uso, è indicato come fare)

Si procede una materia alla volta: ossia, si completa “tutta” la materia di Biologia in Artquiz Simulazioni (o con il software Il Simulatore) e poi si riprenderanno “tutti” gli errori commessi in Artquiz Studio (e non “un quiz alla volta” ovviamente) e così via per tutte le materie.

Con il Simulatore, è altresì possibile esercitarsi esclusivamente sugli errori commessi, sia in modalità casuale sia “scorrendoli avanti e indietro” uno a uno.

L’uso combinato di Artquiz Studio e Artquiz Simulazioni, consente di memorizzare non solo i quiz ma anche e soprattutto i concetti e le nozioni su cui si basano i quesiti ufficiali dei test d’ammissione, individuando e colmando così le proprie lacune anche con l’ausilio di Artquiz Teoria.


Preparazione essenziale con i volumi Artquiz

Biologia e Chimica sono le materie dove si decide il test, perché gli errori commessi in queste due materie possono essere recuperati, come punteggio, nei riguardi degli altri Candidati concorrenti, di fatto soltanto in Logica, e non è così scontato… perché in Fisica e Matematica i quiz che assegnano nei test non sono difficili anzi, negli ultimi anni ridotti anche di numero, sono diventati più facilmente risolvibili anche per coloro che non provengono da un Liceo Scientifico, quindi rimane solo la Logica, e sebbene i nostri quiz ricalchino comunque i quesiti assegnati nei test anche di questa materia, c’è sempre quell’alea di imprevedibilità dovuta a fattori che non dipendono soltanto dalla preparazione ma anche dall’emotività che implica la stessa natura della materia.
Sono solito dire che per passare il test bisogna sapere tutti i nostri quiz, averli capiti bene, e non farsi prendere dall’ansia il giorno del test -ecco- quando dico ansia penso alla Logica… ma facendo tutto giusto in Biologia e Chimica in poco tempo, avrete più tempo da dedicare ai quiz di Logica che potranno così essere risolti con più calma e sicurezza: un grande vantaggio!

Il Metodo Artquiz garantisce il massimo della preparazione.

In sostanza e nel dettaglio, per una preparazione essenziale, consiglio di studiare le varie materie, “almeno”, in questo modo:

  1. la Logica su Artquiz Studio;
  2. Biologia e Chimica su Artquiz Studio, su Artquiz Simulazioni e su Artquiz Teoria;
  3. Fisica e Matematica su Artquiz Studio (e possibilmente anche su Artquiz Simulazioni).

Mi spiego meglio: Logica può essere sufficiente farla anche soltanto su Artquiz Studio (c’è anche ovviamente la relativa parte in Artquiz Teoria) ma per tali quiz è meglio avvalersi delle singole e specifiche spiegazioni dei quiz anche perché, per via dell’elencazione consequenziale dei quesiti, sono comunque elencati per gruppi e per tipologie di domande, e vi assicuro che vi entrano in testa…!
Le Simulazioni per i quiz di Logica “possono” avere infatti una importanza “minore” rispetto alla Biologia e alla Chimica, perché la teoria della Logica è una strada poco pratica e utile per tali quesiti. Mentre procedendo per “tipologia” di quesiti, si colgono meglio e si fissano con maggiore attenzione le differenze tra le varie domande che vi possono fare, riducendo moltissimo la possibilità di commettere errori.

Di Biologia e Chimica bisogna invece sapere “tutto” perché è in queste 2 materie che si decide di fatto il buon esito del test, e con il nostro Metodo di studio, “chiunque” è perfettamente in grado di fare “percorso netto” all’esame in queste materie, a prescindere se fa i test per Medicina o per le Professioni Sanitarie, e anche se non ha alcuna preparazione minima di base. In sostanza, gli basta studiare e seguire il nostro metodo di studio.

Fisica e Matematica, per chi ha un discreto livello scolastico di preparazione, non richiedono un particolare approfondimento come per la Biologia e la Chimica (e Logica), perché sono argomenti ed esercizi che un neodiplomato in un Liceo Scientifico o Classico, dovrebbe essere già in grado di svolgere, probabilmente per lui sarà sufficiente esercitarsi anche soltanto con Artquiz Studio che ha tutti i quiz svolti uno ad uno, con l’indicazione di tutti i vari passaggi per giungere alla risposta corretta. Naturalmente, spero sia superfluo precisare che se anche Fisica e Matematica le svolgo con l’ausilio di tutti e 3 i volumi seguendo il Metodo Artquiz, la preparazione sarà ancor più impeccabile.
Infine, con il Simulatore vi potete mantenere allenati in prossimità del test, sempre rivedendo gli errori come indica il Metodo Artquiz.
Seguite il Metodo Artquiz, curando errori e lacune emerse dall’uso combinato dei 3 volumi e sarete in grado di arrivare tra i primissimi posti in graduatoria in qualsiasi Ateneo Pubblico o Privato in Italia.

Consigli per Cultura Generale:
Da quando il test prevede due sole domande in questa materia, particolare attenzione dovrà essere rivolta ai quiz di cui ai Capitoli: Costituzione e Legislazione italiana; Organizzazioni internazionali e Politica internazionale, in quanto una delle due domande verte quasi sempre su tali argomenti. L’altra domanda può essere la più svariata (ossia di attualità, o anche di Letteratura, Arte, Storia e Geografia)

►Alcuni Argomenti meno richiesti ai Test delle Professioni Sanitarie:
con le dovute cautele (solo) chi fa le Professioni Sanitarie, può saltare i quiz di cui al Capitolo: “Malattie genetiche e alberi genealogici” di Biologia, in quanto raramente vengono assegnati ai test (sostanzialmente, nei test ufficiali, ritroviamo un quiz di questo tipo ogni 4/5 anni).
P.S. Sia ben chiaro che, con le “dovute cautele”, si intende esplicitamente: se non ho tempo e devo per forza eliminare qualcosa…
Pertanto questo è solo un consiglio per coloro che per questioni di tempo si trovano nelle condizioni di dover “tagliare” qualcosa in Biologia, certo sapere anche tali argomenti ha evidentemente anche ulteriori vantaggi connessi alla materia di Biologia, intesa nel suo complesso.

►Simbologia dei quiz nei libri e Simulatore:
Si noti, che i quesiti hanno una simbologia posta davanti al quiz che identifica la provenienza del quesito ufficiale, tale distinzione è indicata e spiegata nel preambolo dei due volumi, tuttavia essa ha sempre meno rilevanza in questi ultimi anni in quanto non c’è più una reale differenza tra i quesiti assegnati nei Test di Medicina/Odontoiatria e Veterinaria e quelli assegnati nei Test delle Professioni Sanitarie, pertanto “tutti studiano tutto” (!).
Solamente, Biotecnologie merita una particolare indicazione in relazione ai quiz dei capitoli 6 e 7: “Il mondo animale” e “Il mondo vegetale”, in quanto tali quesiti sono soprattutto richiesti (direi, quasi, unicamente) ai Test di Biotecnologie.

  1. Salve professore.
    Sono un attuale studente di medicina che grazie al suo metodo lo scorso anno è riuscito a passare oltre che a medicina anche a fisioterapia e a veterinaria. Sto avendo però durante questo anno di corso numerosi ripensamenti e la mia idea è tornata su di una laurea triennale e di conseguenza è per questo motivo dovrei tornare ad esercitarmi sui quiz (l’obbiettivo permane fisioterapia). Volevo sapere essendomi già esercitato lo scorso anno con il suo metodo, quale secondo lei strada dovrei seguire, considerando che ho già i 3-4 quadernoni con la sintesi dei quiz. Ripartire dai quadernoni, da Artquiz Studio o passare direttamente al simulatore segnandomi le domande che non mi ricordo bene o che sbaglio? La ringrazio.

    1. x Nicolò
      io mi rileggerei prima la sintesi dei quiz che ha fatto (un paio di volte per rinfrescare le cose) e poi passerei subito alle simulazioni. Quindi poi sempre seguendo il metodo andrei ad approfondire i quiz che sbaglio sia a livello di teoria che naturalmente di quiz (intendo, per quest’ultimo aspetto, come al solito, riprendendo tutti i quiz di quel paragrafo/capitolo nel quale è ricaduto l’errore con le simulazioni…).
      P.S. sottolineo per coloro che leggono: il consiglio che dò a Nicolò “vale solo per lui” perchè ha già fatto la sintesi dei quiz, ha pure già passato praticamente tutti i test l’anno scorso, e quindi deve soltanto rinfrescare le cose… è chiaro che per tutti gli altri si deve partire assolutamente da artquiz studio (e fare la sintesi dei quiz di biologia e chimica) poi passare al testo delle simulazioni (o farle con il Simulatore) con l’obiettivo di “separare” i quiz di cui si è certi al 100% della risposta esatta da tutti gli altri (sia quelli che sbaglio sia quelli sui quali ho un qualsiasi dubbio) e poi “lavorare”, sempre seguendo il metodo, su questi ultimi. Mentre a Nicolò, non serve ricominciare tutto da zero… Nicolò faccia però attenzione perchè di sicuro riprendendo subito con le simulazioni farà molti ma molti più errori rispetto a quanti ne faceva l’anno scorso in “prossimità” del test (purtroppo i quiz sono così… come si molla un attimo si fanno più errori), quindi si concentri sul fatto di “separare” con le simulazioni i quiz che sa al 1000×1000 da tutti gli altri e su questi ultimi poi li ridurrà il più possibile sempre secondo il cd metodo artquiz, quindi con le simulazioni vada anche avanti velocemente perchè ci interessa individuare ciò che non sa o non si ricorda eventualmente più bene e anche ovviamente i quiz per i quali ha un qualsiasi dubbio.

  2. Salve, ho quasi finito di riassumere biologia e chimica.. Secondo lei che obiettivi dovrei pormi per questi mesi in modo da avere una preparazione ottima nei quiz? Non so proprio nulla di matematica e chimica e devo entrare a fisioterapia.
    Grazie per l’eventuale risposta e sopratutto per i libri Artquiz.

    1. x Fabio
      finita la sintesi fa le simulazioni su tutti i quiz di biologia e chimica e quello che sbaglia lo approfondisce sia a livello di quiz che di teoria, come indica il metodo artquiz. Poi passa a fisica e matematica, quindi logica e cultura, insomma come ampiamente indicato in questa stessa pagina, specie dove parlo di “PREPARAZIONE ESSENZIALE CON I VOLUMI ARTQUIZ”
      Naturalmente se vuole entrare a fisioterapia non può saltare chimica e matematica… perchè sennò si fa dura passare… quindi quando lei mi scrive che non sa nulla di chimica e matematica, eh non va bene questa cosa…

      1. Secondo lei quindi non conviene colmare subito le lacune in matematica e chimica? Si, cercherò di prepararmi anche su queste materie.. non posso assolutamente perdere quei punti preziosi

        1. x Fabio
          no no è meglio che copra subito le lacune in chimica e matematica, per esempio potrebbe fare mezza giornata simulazioni sulla materia di biologia e l’altra mezza prepararsi su matematica… insomma deve organizzarsi in modo tale che per agosto abbia finito tutte le materie e che tutte siano a un buon livello, ossia che sia in grado di fare punti su tutte le materie, soprattutto quelle scientifiche perchè su queste materie con gli artquiz può fare tutto giusto, oddio anche in logica ma la logica ha sempre un “alea” in più rispetto a una materia scientifica perchè può sempre, nonostante la preparazione, “incartarsi” su qualche quiz. Quindi quando io parlo di puntare a fare i punti “certi” mi riferisco in primis a biologia e chimica (perchè con sti libri dovreste proprio fare tutto giusto o al massimo saltare 1 quiz) e subito dopo fisica e matematica che però non sono chissachè difficili, voglio dire un equazione di secondo grado dopo che le ha fatte su artquiz studio e quindi sa svolgerle poi all’esame qualsiasi esercizio di equazione di secondo grado la saprà risolvere, cambiano solo i “numeri” ma se sa come risolverle, le risolve comunque spero di spiegarmi, mentre in biologia e chimica ci si può confondere anche a livello nozionistico/teorico tra un quiz e un altro per questo vi dico di fare la sintesi così metà di questi quiz li risolvete in tre secondi, “a colpo” per capirci e il tempo che risparmia lo dedica a un quiz più difficile di logica o di altra materia…

  3. Salve Professore,
    Io ho comprato il libro del 2018 e non ho usufruito ne attivato il simulatore..
    Ho letto che è disponibile un anno dopo l’iscrizione , è possibile averlo ancora ? Perchè ho provato ad accedere e non va, poi ho letto che il simulatore è disponibile solo per le nuove versioni..
    Grazie in anticipo

    1. No, i codici delle vecchie edizioni potevano essere registrati fino al 31.12.2018, da gennaio sono registrabili solo i codici delle nuove edizioni. E faccia attenzione perchè se dovesse acquistare il simulatore a pagamento ossia senza i libri acquisterà la nuova edizione ossia la XII che però non sarà interattiva con artquiz studio XI ed. perchè aggiungendo nuovi quiz nella nuova edizione, poi la numerazione interattiva tra edizioni diverse ovviamente sballa, e quindi non si può studiare secondo il metodo artquiz.

      1. Ah.. Purtroppo ho già finito i riassunti di Chimica , biologia e non penso convenga comprare ancora tutti e 3 i libri.. L’acquisto del simulatore secondo lei non conviene se non abbinato alla stessa versione? ( con la premessa che la numerazione sballa )

        1. x mino
          Se il simulatore non è della stessa edizione di artquiz studio non riesce a sfruttare il metodo artquiz (che è il vero vantaggio degli artquiz) perchè appunto viene meno la numerazione interattiva dei quiz tra edizioni diverse. Quindi, a questo punto, le simulazioni le faccia sul volume artquiz simulazioni che ha, ossia la XI ed. magari sarà più “lento” che con il simulatore ma almeno sfrutta il metodo…
          Poi, se vuole comprarsi il simulatore nuova edizione (intendo senza i libri, ossia a 25 euro) sappia che non sarà interattivo con la sua versione di artquiz studio, quindi lo userà per fare test oppure in modalità casuale per materia (che è la modalità più importante. E’ infatti con questa modalità che dovreste esercitarvi -leggete la guida all’uso del simulatore-, perchè fare test da 60 quiz è utile in prossimità dell’esame per mantenersi allenati, prendersi i tempi ecc., ma è la modalità casuale quella decisamente più importante) quindi magari lo userà per fare anche i 350 quiz nuovi inseriti ma sempre in modo non interattivo con artquiz studio XI ed. che ha lei…
          Altrimenti è costretto a comprarsi di nuovo le nuove versioni di artquiz studio e simulazioni, ma questo lo deve valutare lei…
          p.s. mentre artquiz teoria comunque non le serve riacquistarlo visto che è una ristampa del volume dell’anno scorso.

  4. Buongiorno Dottore,ieri il sole 24 ore ha ripreso un’indiscrezione(di cui gia’ le parlai alcuni mesi fa)secondo la quale il numero delle domande di cultura generale passerebbe a 12 con -10 domande di logica.Se questa notizia si confermasse vera,come si aspetta saranno i punteggi minimi?

    1. x matteo
      intanto bisogna aspettare la pubblicazione del decreto, perchè l’articolo del sole24ore è un anticipazione del decreto… Poi, stando a quanto indica il sole24ore gli argomenti sono: storia, letteratura italiana e straniera, attualità (educazione civica), che poi sono i soliti che c’erano anche quando il test aveva 40 domande di cultura generale di anni fa…sono TUTTI argomenti già presenti negli artquiz (vedi indice di artquiz studio) perchè queste domande, a prescindere dal numero di domande di cultura nel test, le hanno sempre fatte… P.S. per educazione civica, si tratta di domande sulla costituzione (cap. 8 in artquiz studio) e cap. 9 (Organizzazioni internazionali) e anche direi il cap. 10 (Politica internazionale) sempre in artquiz studio. In sostanza a livello di quiz/argomenti non c’è nulla di nuovo, salvo appunto un aumento delle domande.
      Semmai bisogna vedere, visto che non vengono menzionate dal sole24ore, se la geografia e arte (cap. 3 e 4 in artquiz studio) siano o meno argomento di quiz, io credo di si perchè cmq, anche quando il test era da 40 quiz di cultura generale, poi 25 ecc. fino a 2, i quiz li facevano cmq su questi argomenti (rientrano, penso, nel concetto stesso di “cultura generale”…e cmq ribadisco c’erano sempre in tutti i test da oltre 20anni), e io a prescindere da cosa dirà il programma d’esame del prossimo decreto, me li farei o cmq una letta va data perchè vi dico per esperienza che spessissimo, anche in cultura generale, di quiz ne ho beccati…
      Ma devo leggere bene il programma d’esame di cultura generale, per essere più preciso, quindi devo aspettare la pubblicazione del decreto che entro qualche giorno sarà pubblicato di sicuro… Ma temo sia un copia e incolla del solito programma d’esame, rimasto immutato (e intendo proprio parola per parola) da oltre 20nni…
      Quello che mi domando io, e semmai se faranno anche domande sul significato delle parole, domande che facevano quando il test era da 40 di cultura per esempio… ma qui è un terno al lotto perchè non vi potete studiare un vocabolario. E il programma d’esame, di tutti gli anni passati, non ha mai fatto alcun riferimento a possibili domande sul significato delle parole…Per capirci in modo chiaro: se voi andate a prendervi tutti i programmi d’esame, allegati ai vari decreti ministeriali (e li trovate pure sul sito cliccando in alto “news“) di tutti gli anni passati, vi accorgerete che, a prescindere dal numero di quiz per cultura generale, ma anche per tutte le altre materie, è sempre un copia e incolla, cioè non è mai cambiato nulla di una virgola a livello di programma d’esame ufficiale del ministero in questi 20nni… ma solo il numero di quiz per ciascuna materia (come tra l’altro ho detto molte volte rispondendo a qualcuno che mi chiedeva di possibili cambiamenti…)
      In sostanza direi, che vi dovete fare tutti i quiz di cultura generale di artquiz (e benissimo i quiz sulla costituzione e organizzazioni internazionali, ma lì siete praticamente in una botte di ferro perchè ho sempre coperto tutto nel dettaglio, proprio perchè su questi argomenti, domande ci sono sempre state e da sempre, e io non ho trascurato nulla. Poi ovvio che di letteratura potrebbero chiedere l’infinito, ma qui non c’è niente da fare come anche di storia… o sapete o non sapete ed è impossibile prepararsi in modo “completo e assoluto”, anzi vi SCONSIGLIO proprio di farlo perchè andate a cercare un ago in un pagliaio, impiegando un sacco di tempo, per non ricordarvi un granchè al 99% poi, mentre invece si DEVE e ripeto si DEVE puntare prima a fare i punti “certi”, come biologia chimica fisica e matematica, e qui con gli artquiz fate tutto giusto se studiate eh!
      Quindi io farei così: oltre naturalmente alle materie scientifiche, bisogna fare bene i quiz dei cap. 8, 9 e 10 di cultura generale. Poi sarebbe opportuno, visto l’aumento delle domande, anche gli altri quiz di cultura generale presenti in artquiz, quindi io farei anche arte e geografia, anche se il sole24ore non li menziona, perchè come detto le domande le hanno sempre fatte al di là di quanto indica o indicava lo stesso programma d’esame ufficiale. e poi la logica. Ma NON andrei a cercar notte sulla cultura generale…
      Tra l’altro, bisognerà vedere se il cap. “interpretazione di brani” tornerà a far parte stabile del test, perchè se tra i 12 quiz di cultura c’è per esempio anche un brano, su quel brano di solito ci fanno dalle 3 alle 5 domande… quindi “scendiamo” già a 7 quiz di fatto in cultura… se poi ci sono pure le domande tipo “metti la parola corretta all’interno del brano” (ovviamente presenti in artquiz) ecco che scendiamo di fatto ancora a livello di quiz di “pura” cultura generale, se mi spiego…

      1. Buona sera dottore,volevo chiederle se dopo aver letto il bando può darci ulteriori suggerimenti per cultura generale.Da come ho capito bisogna dare priorità ai capitoli 8 9 10 e poi arte e geografia,capitolo interpretazione brani e completare brani con la parola corretta..Oltre questo? finire tutti i quiz di cultura generale di artquiz?

    1. x Alessia
      il problema è che non ci occupiamo dei test della laurea magistrale che sono molto diversi rispetto ai test di ammissione, in quanto vertono sul triennio di studi già concluso oltre ad avere materie come legislazione sanitaria che non fanno parte dei test di ammissione… quindi i nostri volumi NON vanno bene per i test della specialistica (a parte per i quiz di logica che vedo essere più o meno come quelli per l’ammissione, ma a parte questa materia, tutti i quiz delle altre materie sono molto ma molto più “avanzati” rispetto a quelli per l’ammissione anzi, come detto ci sono materie completamente diverse). Infine, su mercato non ci sono libri validi per la specialistica, anzi non c’è nulla, il punto è questo: i quiz della specialistica vengono scritti dai docenti delle varie università che però non vogliono -tanto per capirci- che vadano in giro… infatti i miei stessi docenti che sono tutti membri di commissione a questi test non me li danno da pubblicare (perchè è proprio difficile scriverli e quindi spesso tendono a “rigiocarseli” in altri e successivi test della specialistica, eventualmente modificando qualcosa), quindi l’unica cosa che può fare e cercare presso i siti delle università qualche test ufficiale per avere un’idea di cosa chiedono (c’è poca cosa ma qualcosa c’è) e poi deve prendere il programma d’esame e cercare dei libri “specifici” sui vari argomenti, come appunto la legislazione sanitaria e le altre materie. Quei pochi libri di quiz che ci sono sul mercato per la specialistica sono tutti poco utili, perchè sono commerciali, non contengono nemmeno quiz ufficiali per capirci e non hanno nulla a che vedere con domande fac-simili… c’è poco da fare deve organizzarsi da solo con (più) manuali specifici per ciascuna materia oggetto del programma d’esame.

  5. Buonasera Professore, io ho acquistato i suoi libri nella versione 2018-2019 ed ho iniziato a preparare il test di settembre circa ad ottobre, nel frattempo sto seguendo un altro corso di laurea. Vorrei chiederle se potrebbe spiegare meglio come fare la sintesi dei quiz perchè ci ho già speso molte ore e sono solo a metà di chimica. Ho letto che diceva che è fattibile in una settimana per 8h al giorno ma per sintetizzare in quel poco tempo mi sembra di tralasciare troppo, vorrei dei suoi chiarimente. Grazie in anticipo

    1. x Federico
      è una cosa banale da fare… legga anche le FAQ, ce n’è una apposita intitolata “Come ottimizzare lo studio: la sintesi dei quiz” al cui interno ci sono ancora indicazioni e mie risposte. Cmq in questa pagina c’è un pdf d’esempio su come farla, che poi è una sciocchezza basta riassumere la domanda e la risposta corretta per iscritto in una riga (o più, a seconda dei casi)

  6. Buongiorno professore
    Sono uno studente di Farmacia al 1º anno, ho l’intenzione di riprovare il test delle professioni sanitarie del 2019 (Fisioterapia)
    Le faccio una domanda riguardo le tempistiche… Volendo cercare di rimanere in corso nel caso non riuscissi a passare, quindi cercherò di dare più esami possibili entro la fine di giugno. Crede che utilizzando i suoi volumi, in 2/3 mesi è possibile raggiungere un preparazione soddisfacente per raggiungere un punteggio sufficiente ad entrare?

    1. x Mattia
      certo che sono sufficienti, consideri che più del 70% dei nostri volumi sono venduti da metà giugno a metà agosto, ossia da dopo la maturità, e passano…
      Il mio consiglio è quello di fare la sintesi dei quiz di biologia e chimica per fine giugno (specie per chi deve fare la maturità o come lei non ha la possibilità di studiare continuatamente sin da subito), e la cosa dovrebbe venirle facile da fare perchè un’ora oggi un’ora la prossima settimana la finisce tranquillamente ed è già così a metà dell’opera… la sintesi di queste due materie produce circa 3/4 quadernoni per materia che in un giorno si rilegge anche 10 volte e quindi in un attimo ha sotto controllo tutti questi quiz, che poi sono le materie fondamentali dove si deve cercare di fare punteggio pieno al test. E ovviamente non se li rilegge in un giorno 7000 e passa quiz… questo è un aspetto importantissimo.
      La sintesi dei quiz, oltre ad averla fatta io stesso di persona proprio per vedere quanto tempo ci vuole a completarla, ma come altresì mi hanno detto gli studenti, in una settimana a 8 ore effettive al giorno la finisce eh…
      Faccia la sintesi dei quiz, e poi a luglio quando potrà studiare continuativamente fa la full immersion fino al giorno del test (ovviamente sempre seguendo il cd metodo artquiz) così ne farà di punti… e qui mi fermo ma solo perchè sono di natura scaramantico, spero di aver reso l’idea…

  7. Salve, ho acquistato il pacchetto completo di artquiz, ossia tutti e 3 i volumi.
    Volevo avere qualche informazione in più circa il correttore interattivo a cui fa riferimento la prefazione in cui spiegate “come procedere nello studio”

    1. x Tiziano Lauria
      nel correttore di artquiz simulazioni oltre al nr. del quiz e della relativa risposta corretta c’è anche un altro numero tra parentesi quadrate che identifica “quel” quiz come numerato nel volume artquiz studio, esempio biologia 222 A [1290], ossia il quiz nr. 222 di artquiz simulazioni (la cui risposta esatta è A) corrisponde al nr. 1290 di artquiz studio, quindi se sbaglia il quiz 222, allora va sul volume studio al nr. 1290, che mettiamo faccia parte del paragrafo gli enzimi e quindi si ripete tutti i quiz sugli enzimi. le simulazioni devono essere fatte con l’obiettivo di far emergere non solo gli errori ma ogni quiz per il quale avete un qualsiasi dubbio sulla risposta corretta. fare test tanto per mettersi alla prova non è efficacie, dovete invece far emergere gli errori e lavora solo su questi, sia a livello di quiz (quindi, come nell’esempio fatto, ripetendo tutti i quiz sugli enzimi, sia poi approfondendo sotto l’aspetto teorico l’argomento “gli enzimi” nel testo di teoria (che proprio per tale motivo ha lo stesso indice del volume studio). Quindi quando fate le simulazioni segnate come errori anche quei quiz che magari fate giusti ma non siete sicuri al 100% che quella sia la risposta corretta. In altre parole con le simulazioni bisogna separate ciò che si sa al 100% da tutti gli altri quiz e lavorare solo su questi ultimi, sia appunto a livello di quiz che di teoria, in modo tale che se poi all’esame vi esce una domanda sugli enzimi, visto che era un argomento sul quale facevate errori, e per questo lo avete approfondito maggiormente sia a livello di quiz che di teoria, diciamo che dovreste avere maggiori possibilità di farlo giusto. Questo è un aspetto fondamentale delle simulazioni, altrimenti non sono efficaci… Ovviamente prima si fanno tutte le simulazioni di una data materia, poi si prendono tutti i quiz segnati come errori e poi si riprendono tutti in artquiz studio e in artquiz teoria, in altre parole sto dicendo che non dovete fare questo lavoro un quiz alla volta, ma in blocco riprendere tutti gli errori fatti in biologia e approfondirli, perchè se lo fate un quiz alla volta perdete troppo tempo, la cosa presumo sia scontata, ma siccome in passato alcuni studenti mi dicevano che lo facevano un quiz alla volta, lo preciso a scanso di equivoci.
      Ultima cosa, nella sezione “I libri“, ci sono le caratteristiche di ogni nostro volume, quindi c’è scritto anche questa cosa del correttore interattivo…

      1. Ah quindi bisogna iniziare dal volume delle Simulazioni e dopo aver svolto tutti i quiz di una data materia si passa ad Artquiz Studio? io sinceramente avevo capito il contrario, ossia fare tutti i quiz da artquiz studio di una materia per poi andare alle Simulazioni!

        1. x Tiziano Lauria
          ma no! si parte da artquiz studio e non certo dal testo delle simulazioni dove tutti i quiz sono messi alla rinfusa. Quindi prima si fanno i quiz di una materia sul volume studio (e da questo testo faccia anche la sintesi dei quiz) POI si “rifanno” i quiz di questa materia nel volume simulazioni per i motivi e con l’obiettivo che le ho già detto nella mia precedente risposta.

          1. Chiarissimo, la ringrazio! Un ultima domanda, per sintesi dei quiz intende che io debba scrivere la domanda la risposta e la teoria di ogni risposta? E cosi via per ogni domanda?

          2. x Tiziano
            deve scrivere il principio/nozione che emerge dal quiz ossia dalla domanda e dalla risposta corretta. In questa stessa pagina c’è un esempio in pdf di come si fa la sintesi, la legga..

  8. Buonasera Dottore,ho trovato una domanda di chimica la cui soluzione,a mio giudizio contraddice un’altra.Per avere un confronto in merito,posso scrivere qui o devo mandare una mail in privato?

    1. x matteo
      no questo non è possibile. In passato rispondevo anche a queste domande ma non ce n’era una che aveva senso… rilegga con calma i due quiz che crede in conflitto, magari usi anche il testo di teoria, ma stia pur certo che non ci sono errori nei quiz.

  9. Buongiorno, volevo sapere se la Sapienza ha mai fatto test Cineca e se per prepararsi al test per professioni sanitarie alla Sapienza sono comunque utili questi volumi di artquiz.
    Grazie mille
    Martina

    1. x Martina
      qualche anno l’ha fatto cineca ma di solito fa un test redatto da commissione interna, naturalmente non cambia nulla le domande sono le solite come le nostre e come succede ogni anni da tanti e tanti anni. Vada tranquillissima.

  10. Buonasera professore,
    Leggendo il trafiletto riguardo al metodo da utilizzare nello studio non ho ben capito una cosa. Lei scrive: ‘In generale, questo è il sistema:
    Il nostro Metodo di studio ha inizio dai quiz organizzati e commentati di Artquiz Studio, poi si passa al testo delle Simulazioni con l’intento di separare i quiz ecc..’ Ma in che senso si parte da Artquiz Studio? Bisogna svolgere prima i quesiti su questo o semplicemente leggerli per passare a manuale rosso delle Simulazioni?

    1. x Stefania
      leggerli semplicemente?? i quiz in artquiz studio si studiano proprio! con le soluzioni commentate e gli inserti teorici poi nel testo di teoria si approfondiscono i quiz e relativi argomenti di riferimento (ha lo stesso indice del libro dei quiz) e poi, una volta terminato lo studio della materia, si fanno le simulazioni su quella stessa materia con l’intento di “separare” cosa so di sicuro e ciò che invece sbaglio o di cui non sono certo, per poi ripetere a approfondire di nuovo, anche più volte eventualmente, a “stringere il cerchio” sugli errori il più possibile, fino ad averli capiti tutti…lo studio con gli artquiz è proprio mirato ad aver “capito” tutti i quiz

  11. Buonasera Dottore,ho preso artquiz studio tramite corriere come dissi di voler fare.sto facendo la sintesi dei quiz di biologia ,e poi fare quelli di chimica,tuttavia quelli di logica nel 50% delle volte li sbaglio,c’e’ qualche indicazione che puo’ darmi per logica?li purtroppo,sintesi non se ne possono fare

    1. x matteo
      solo ripetere, per la logica bisogna ripetere fino a quando non si entra nel meccanismo delle varie tipologie di domande. ovviamente dove fa errori ripete di più.

  12. Buonasera,
    essendo già possessore del manuale gialle ed. 2018/2019 vorrei sapere se fosse possibile acquistare un manuale di aggiornamento con i nuovi quiz introdotti invece che comprare nuovamente tutto il libro. nel caso non fosse possibile se potreste gentilmente indicarmi se è necessario acquistare la nuova edizione oppure posso tranquillamente studiare da quella vecchia senza compromettere l’accesso al test il prossimo anno! (ho già consultato la sezione del sito “NUOVA EDIZIONE DI ARTQUIZ: NOVITÀ”).
    Grazie mille!
    buon lavoro.

    1. x Enzo
      “posso tranquillamente studiare da quella vecchia senza compromettere l’accesso al test il prossimo anno!”? e chi è in grado di dirglielo???! io mi limito a indicare la pagine delle novità introdotte nelle nuove edizioni proprio perchè non mi prendo nessuna responsabilità in merito. dovete decidere voi… è ovvio che è SEMPRE meglio usare la nuova edizione e non solo per i quiz nuovi aggiunti. Poi mi viene anche difficile dirle usi l’edizione che ha, perchè primo non è il miglior consiglio che le posso dare evidentemente, secondo mi dispiace pure dire a uno studente che per esempio ha comprato l’edizione dell’anno scorso guardi che deve comprare la nuova edizione, ma è ovvio che è la cosa migliore da fare, tra l’altro il consiglio è di usare tutti e 3 i libri e non solo artquiz studio, SPECIE (anzi direi proprio obbligatoriamente) se deve fare medicina o corsi delle prof. sanitarie dove i punteggi minimi di accesso sono molto elevati come fisioterapia o logopedia perchè usandoli tutti e 3 è sicuro che farà più punti che usando solo artquiz studio, perchè è il metodo artquiz che fa la differenza (ossia proprio il modo di prepararsi) e il nostro metodo richiede l’uso di tutti e 3 i volumi, così come indicato nel dettaglio in “Preparazione essenziale con i volumi artquiz” nella pagina del metodo artquiz (legga assolutamente questa parte! perchè soprattutto biologia e chimica DEVONO proprio essere fatte su tutti e 3 i libri). Non crederà mica di essere l’unico ad usare artquiz studio?? Poi se deve fare corsi di laurea delle prof. sanitarie dove i punteggi minimi non sono elevati probabilmente anche usando soltanto artquiz studio i punti per passare li dovrebbe fare, io vi devo mettere nelle condizioni di fare più punti che sia possibile e ciò avviene (o cmq è mooolto ma mooolto più probabile che succeda) usando tutti e 3 i volumi poi veda lei… io “vi lascio” comprare anche soltanto un libro e non vendo kit…

      1. Va bene, grazie mille. Mi ha convinto a comprare l’edizione nuova anche perchè altrimenti muoio d’infarto a stare col dubbio che magari mi sto perdendo qualcosa fino a settembre ahahah.
        Comunque si, ho intenzione di fare medicina, ho provato il test per la prima volta a settembre e per mancanza di tempo ho fatto l’errore madornale di non studiare matematica e fisica. Ho totalizzato 39 punti quindi non sono entrato per poco ma vabbè…spero nel prossimo anno!

        1. x enzo
          eh no! chi fa medicina o fisioterapia o logopedia o cmq corsi con punteggi minimi elevati NON può saltare matematica e fisica, caspita sono 12 punti…
          Un altro piccolo (ma importante consiglio) al test, prendete in considerazione l’idea di cominciare a rispondere dai quiz di biologia e poi le altre materie scientifiche, e lasciate per ultima la logica (che è difficile per tutti…), perchè è meglio saltare quelle domande di logica che trovate particolarmente difficili e che richiedono più tempo per essere risolte correttamente che saltare i quiz di matematica e fisica perchè siii queste 8 domande, studiando con gli artquiz, sono punti sicuri da fare…. e sono 12 punti… (e non sono nemmeno difficili ste domande di fisica e matematica, anche perchè non è facile in queste materie scrivere risposte errate “plausibili” ossia che vi possono realmente ingannare, il più delle volte se avete fatto i nostri quiz, li risolvete anche soltanto per esclusione delle risposte errate eh…che spessissimo sono proprio assurde) in altre parole se per rispondere a un quiz difficile di logica impiegate per esempio 8/10 minuti, anche se lo fate giusto vale 1,5 punti, ma in 8/10 minuti mi fate giusti tutti gli 8 quiz di fisica e matematica e anche se ne fate 6 su 8 sono sempre moolti ma moolti più punti fatti, nello stesso lasso di tempo, rispetto a quel quiz di logica difficile… spero di aver reso l’idea.

  13. Buongiorno professore,avrei una domanda. Per quanto roguarda il test di medicina in lingua inglese (IMAT) non uscirà nessun manuale di artquiz?

  14. Salve. Sono in docente di un liceo impegnato nell’organizzazione, per la prima volta, di un corso di preparazione ai test per gli studenti del quarto anno, della durata di due anni (classi quarta e quinta). Sono venuto a conoscenza dei vostri Testi (sul web circolano giudizi positivi), li ho visionati e ho deciso di consigliarli agli studenti e di prenderli come riferimento didattico per i docenti che terranno i moduli, applicando il vostro metodo che ho letto con attenzione. Chiedo qualche consiglio utile per i docenti che condurranno i corsi, per utilizzare in maniera efficace e funzionale il vostro metodo. Grazie

  15. Buonasera,
    ho affrontato il test 2018 studiando dall’unitest zanichelli praticamente solo 15 giorni questa estate ed ho fatto 37,5 punti (quindi non superato). Ho intenzione di riprovare quest’anno e a settembre ho iniziato a studiare dall’artquiz studio (ho quasi completato tutta la parte di matematica). Lo trovo un testo davvero ben fatto quindi complimenti!
    Vorrei chiedervi, dato che ho già la versione 2018-2019, posso tranquillamente studiare su quella per il test di settembre oppure è necessario acquistare la nuova edizione?

  16. Salve, vorrei chiedervi un consiglio; io dovrei sostenere l’esame nel 2020, ma avevo già intenzione di iniziare a prepararmi; volevo sapere se per adesso è necessario acquistare solo art quiz studio o conviene prendere anche simulazioni e teoria…

    1. x Nicoletta
      è lontano il 2020… direi che studio lo deve avere e farà già tanto, specie utilizzandolo pure in anticipo rispetto al test… userei anche il testo di teoria, anche perchè non credo che cambi la teoria per il 2020 e quindi il programma d’esame Ministeriale quello con gli argomenti richiesti all’esame d’ammissione (p.s. il programma è sempre allegato al bando che il MIUR pubblica, anche online, con i posti le date ecc.) eppoi perchè sono 7/8 anni che hanno fatto l’ultima modifica (eliminazione dal programma d’esame, nella materia di fisica, delle onde) e prima di quella io non ne ho memoria e sono 12 anni che me ne occupo personalmente quindi il programma d’esame non cambia. Al massimo possono spostare il rapporto quiz-materia (le uniche vere modifiche apportate negli anni) ma non i programmi.
      per le simulazioni invece direi che è presto per usarle il 2020 è lontano… poi c’è pure il simulatore che lo compra quando vuole, studio ovviamente è fondamentale, la teoria in particolare è molto importante per le materie di biologia e chimica perchè saprà fare perfettamente tutti i quiz che gli altri, sbagliano! sorrido 🙂 ma è vero… biologia e chimica, per me sono le due materie dove utilizzando studio e teoria, si hanno 2 3 4 marce in più rispetto a tutti quelli che non usano gli artquiz, e parlo di punti certi da fare al test eh…
      logica va benissimo su artquiz studio, simulazioni meno importanti, e per la teoria mah alcune cose tornano utili ma vede rimane il fatto che bisogna sapere dei quiz che in gran parte ricalcano tipologie identiche alle nostre che hanno pure le spiegazioni commentate e sono elencate già per ordine…insomma anche qui ragionando sulle nostre spiegazioni poi si va bene in logica…in studio sono tutti lì, gruppo per gruppo tipologie per tipologie…imparate e apprese le spiegazioni, a quel punto poi le simulazioni di logica secondo me dovrebbero diventare meno importanti ecco. di sicuro non hanno l’importanza che hanno per la biologia e la chimica dove proprio anche le simulazioni sono fondamentali, sia chiaro.
      in relazione alle simulazioni per fisica e matematica, direi la stessa cosa per logica più o meno… perchè dal momento che in artquiz studio sono presenti queste domande del test e con i quiz che hanno tutte le spiegazioni, uno ad uno, argomenti e esercizi elencati come al “solito”… siii io mi aspetto che li facciate tutti giusti all’esame francamente, capiti e imparati i nostri… vi possono chiedere quello che vogliono tanto… imparati i nostri fate tutto giusto c’è poco da fare, percorso netto e pure rapidamente e il tempo poi si recupera per i quiz di logica… c’è pure chi “parte” dai quiz di biologia poi chimica fisica e mate lasciando per ultimi quelli di logica al test…
      ecco adesso sa un po di cose, mi fa piacere la sua predisposizione e la promuovo

  17. Buonasera prof
    Io mi sono laureato in scienze motorie pochi giorni fa, ma il mio sogno è sempre stato fare il logopedista. Ora frequento una magistrale per finire eventualmente il percorso di studi ma vorrei assolutamente riprovare il test che provai 3 anni fa. Una cosa che mi preoccupa, non avere molto fresche le nozioni di chimica e biologia di base che vanno sapute, e avendo comunque da portare avanti un corso che va in materie molto specifiche seppur scientifiche non avere abbastanza tempo.
    Le chiedo…il metodo Artquiz sarebbe in grado di aiutarmi a ripartire da “zero” e avere delle conoscenze di base sufficienti per superare il prossimo test?
    Grazie
    Paolo F.

      1. x Paolo
        studiare deve studiare, questo è certo anche perchè per logopedia una 70ina di punti ci vogliono. Ma non mi preoccupa affatto che lei parta da zero, con questi libri è solo una questione di studio (e intendo proprio “ore di studio”) e si prepara a prescindere dalla sua preparazione di base, ho avuto mamme di 40 con bambini piccoli che sono entrate a fisioterapia e lì i punteggi sono simili a logopedia, anzi questa mamma mi diceva che la sua più grande incredulità era di aver fatto tutto giusto in fisica… e parliamo di una mamma che chissà da quanti anni non toccava libri e per di più con bambini piccoli che danno di sicuro un bel daffare… è chiaro che la prima cosa da fare è non perdere tempo ovviamente, poi seguire passo passo il metodo artquiz, sintesi dei quiz di biologia e chimica compresa.

  18. Salve professore

    Sono in procinto ad acquistare i volumi per la preparazione al test ( faró p.sanitarie e medicina), e ovviamente vorrei studiare e prepararmi nel modo migliore! Informandomi i due volumi più raccomandati sono gli Artquiz e gli Alphatest. Le chiedo, mi permetta la domanda, che tipologia di preparazione danno gli artquiz rispetto ad alpha test? Cosa possono garantirmi in più riguardo al metodo e anche utilizzo del tempo?( In sostanza perché dovrei scegliere Artquiz)
    Spero potrà aiutarmi a chiarire i miei dubbi.
    La ringrazio. Giulia

    1. x Giulia
      eh! è come paragonare una bicicletta ad un’automobile… sono testi completamente diversi e alla base c’è un metodo di studio… ma come si può paragonare un guazzabuglio di quiz con artquiz studio dove nessun quiz è “posizionato” casualmente e sono pure svolti e commentati oltre che seriamente aggiornati guardi non c’è proprio paragone. Le basterebbe leggere l’indice di artquiz studio per capirlo da sola. e qui mi fermo perchè non sarebbe comunque corretto da parte mia giudicare il lavoro degli altri. su su con ste domande…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Artquiz edizioni 2019/2020

I libri Artquiz sono ora disponibili nella nuova edizione 2019/2020, acquistali ora.

ACQUISTA ORA