Il metodo Artquiz

L‘errore più comune e grossolano per un test a risposta multipla è proprio quello di studiare prima la teoria e poi fare i quiz. Questo approccio con i quiz NON è efficace.

Il Metodo Artquiz è un sistema di studio unico per i Test di ammissione.
L’organizzazione dei quiz è la nostra forza, e sarà la tua forza!

Adesso ti spiegherò come usare correttamente i nostri 3 volumi e come procedere nello studio secondo il Metodo Artquiz per fare così ancora più punti al test. Ti invito a leggere i consigli e a seguirli.

Prima però, alcune piccole indicazioni
I volumi Artquiz sono dedicati per i Test di Ammissione a Medicina/Odontoiatria, Veterinaria e alle Professioni Sanitarie, sia nelle Università Pubbliche che in quelle Private.

Per le Università Private, San Raffaele, Campus Biomedico e La Cattolica, si consiglia di leggere la composizione del test e le materie d’esame.
Ai candidati presso Università Private si consiglia di leggere anche la FAQTest ammissione delle Università Private e Artquiz”.

Le Università Private pubblicano un proprio “personale” Bando che disciplina il Test di Ammissione. Le Università Pubbliche, invece, hanno un Bando nazionale pubblicato dal Ministero.

Il programma d’esame per il Test di Ammissione, è identico sia per i Test di Medicina/Odontoiatria e Veterinaria che per le Professioni Sanitarie, ed è allegato al Decreto Ministeriale del Bando: Allegato A)

I volumi Artquiz sono adatti anche per i Test di Ammissione a Biotecnologie, Scienze Biologiche, Farmacia, CTF, Chimica e Scienze Motorie.


Come studiare e sfruttare al massimo i volumi Artquiz

In generale, questo è il sistema:
Il nostro Metodo di studio ha inizio dai quiz organizzati e commentati di Artquiz Studio, poi si passa al testo delle Simulazioni con l’intento di separare i quiz che si è certi di sapere e quindi di non sbagliare, da tutti gli altri quiz che invece evidenziano le proprie lacune. È opportuno, durante le Simulazioni, considerare come errati anche i quiz sui quali abbiamo qualche dubbio. Sui quiz errati, lavoreremo quindi in modo specifico secondo il Metodo Artquiz, ossia “riprendiamo” tali quiz nel volume Studio rileggendo ANCHE tutti gli altri quiz di quel capitolo/paragrafo specifico nel quale è “ricaduto” l’errore (grazie al Correttore interattivo, leggi qui), quindi tali capitoli e/o paragrafi andranno approfonditi in modo mirato in Artquiz Teoria per uno studio prettamente teorico (Artquiz Teoria e Artquiz Studio hanno infatti lo stesso identico indice).

In particolare, si consiglia di cominciare dalla Biologia e poi Chimica in Artquiz Studio, facendo una sintesi dei quiz di tali materie.
La sintesi dei quiz ha grandi vantaggi, ed è particolarmente indicata per tutti coloro che non possono dedicare uno studio quotidiano per il test (come gli studenti impegnati con la maturità, o coloro che lavorano o studiano nei mesi precedenti al test).

Qui trovate un esempio di come dovrebbe essere fatta la sintesi dei quiz.
In sostanza si tratta di mettere per iscritto, tra domanda e risposta corretta del quiz, il concetto principio o nozione che emerge dal quesito. Se necessario si consulta anche il testo di teoria.
Naturalmente, qualora il quesito chieda quale delle risposte è errate, allora le altre 4 risposte proposte, essendo corrette, è opportuno siano considerate come tali anche nella sintesi dei quiz.

Per Logica, Fisica e Matematica, la sintesi non ha invece la stessa grande importanza come per la Biologia e la Chimica, in quanto sono tutti quesiti cd. di esercizio per i quali è prioritario imparare e capire come risolverli, aiutandosi con le soluzioni svolte e commentate dei quesiti.

La sintesi dei quiz “si tradurrà” in “3-4” quadernoni che in un giorno si rileggono anche 10 volte… un grande vantaggio! Naturalmente man mano che si procede con il Metodo (e quindi fatte le Simulazioni), integrate la sintesi aggiungendo eventualmente ulteriori appunti o considerazioni personali. La sintesi vi avvantaggia moltissimo in prossimità dell’esame, in quando si ripassano, anche più volte, tutti i quiz di Biologia e Chimica in una sola giornata (!)


Come fare le Simulazioni

Un aspetto importante
L’obiettivo delle Simulazioni è questo: separare i quiz che non sbaglio al 100%, da tutti gli altri quiz, per poi approfondire questi ultimi in modo mirato e approfondito. Pertanto conviene considerare -comunque- errati più quiz possibili, quindi anche quelli sui quali avete qualche piccolo dubbio.

Il Simulatore (software online), offre le possibilità di riordinare i Correttori secondo l’ordine numerico crescente di Artquiz Studio (vedi “funzionamento del tasto Report” della guida all’uso, è indicato come fare).

Con il Simulatore, è altresì possibile esercitarsi esclusivamente sugli errori commessi, sia in modalità casuale sia “scorrendoli avanti e indietro” uno a uno.

Si procede una materia alla volta: ossia, si completa per esempio “tutta” la materia di Biologia in Artquiz Simulazioni (o con il software Il Simulatore) e poi si riprenderanno “tutti” gli errori commessi in Artquiz Studio (e non “un quiz alla volta” ovviamente) e così via per le altre materie.

L’uso combinato di Artquiz Studio e Artquiz Simulazioni, consente di memorizzare non solo i quiz ma anche e soprattutto i concetti e le nozioni su cui si basano i quesiti ufficiali dei test d’ammissione, individuando e colmando così le proprie lacune anche con l’ausilio di Artquiz Teoria, approfondendo, infatti, gli argomenti (ossia i capitoli e paragrafi) nei quali sono “ricaduti” gli errori con le Simulazioni, in modo mirato, con la relativa teoria di riferimento.

Questo metodo incrementerà decisamente i vostri punteggi nel Test d’esame. Facciamo un esempio pratico: con le Simulazioni sbagliate un quiz che “ricade” nel paragrafo gli enzimi di Biologia, allora, vi rivedrete tutti i quiz del paragrafo gli enzimi di Artquiz Studio (magari vi siete confusi con un quesito simile ma diverso) e quindi “riprenderete” tale paragrafo, altresì, in Artquiz Teoria per un approfondimento solo teorico sull’argomento. Pertanto, se poi all’esame vi capita nel Test una domanda sugli enzimi, essendo un argomento sul quale facevate errori e che, quindi, avete approfondito maggiormente sia a livello di quiz che di teoria -diciamo pure- che non dovreste sbagliarlo all’esame o, per lo meno, dovreste proprio avere molte più possibilità di eseguirlo correttamente, proprio perchè, essendo un argomento sul quale facevate errori, lo avete approfondito di più durante la fase di preparazione.


Preparazione essenziale con i volumi Artquiz

Biologia e Chimica sono le materie dove si decide il test, perché gli errori commessi in queste due materie possono essere recuperati, come punteggio, nei riguardi degli altri Candidati concorrenti, di fatto soltanto in Logica, e non è così scontato… perché in Fisica e Matematica i quiz che assegnano nei test non sono difficili anzi, negli ultimi anni ridotti anche di numero, sono diventati più facilmente risolvibili anche per coloro che non provengono da un Liceo Scientifico, quindi rimane solo la Logica, e sebbene i nostri quiz ricalchino comunque i quesiti assegnati nei test anche di questa materia, c’è sempre quell’alea di imprevedibilità dovuta a fattori che non dipendono soltanto dalla preparazione ma anche dall’emotività che implica la stessa natura della materia.
Sono solito dire che per passare il test bisogna sapere tutti i nostri quiz, averli capiti bene, e non farsi prendere dall’ansia il giorno del test -ecco- quando dico ansia penso alla Logica… ma facendo tutto giusto in Biologia e Chimica in poco tempo, avrete più tempo da dedicare ai quiz di Logica che potranno così essere risolti con più calma e sicurezza: un grande vantaggio!

Il Metodo Artquiz garantisce il massimo della preparazione.

In sostanza e nel dettaglio, per una preparazione essenziale, consiglio di studiare le varie materie, “almeno”, in questo modo:

  1. la Logica su Artquiz Studio;
  2. Biologia e Chimica su Artquiz Studio, su Artquiz Simulazioni e su Artquiz Teoria;
  3. Fisica e Matematica su Artquiz Studio (e possibilmente anche su Artquiz Simulazioni).

Mi spiego meglio: Logica può essere sufficiente farla anche soltanto su Artquiz Studio (c’è anche ovviamente la relativa parte in Artquiz Teoria) ma per tali quiz è meglio avvalersi delle singole e specifiche spiegazioni dei quiz anche perché, per via dell’elencazione consequenziale dei quesiti, sono comunque elencati per gruppi e per tipologie di domande, e vi assicuro che vi entrano in testa…!
Le Simulazioni per i quiz di Logica “possono” avere infatti una importanza “minore” rispetto alla Biologia e alla Chimica, perché la teoria della Logica è una strada poco pratica e utile per tali quesiti. Mentre procedendo per “tipologia” di quesiti, si colgono meglio e si fissano con maggiore attenzione le differenze tra le varie domande che vi possono fare, riducendo moltissimo la possibilità di commettere errori.

Di Biologia e Chimica bisogna invece sapere “tutto” perché è in queste 2 materie che si decide di fatto il buon esito del test, e con il nostro Metodo di studio, “chiunque” è perfettamente in grado di fare “percorso netto” all’esame in queste materie, a prescindere se fa i test per Medicina o per le Professioni Sanitarie, e anche se non ha alcuna preparazione minima di base. In sostanza, gli basta studiare e seguire il nostro metodo di studio.

Fisica e Matematica, per chi ha un discreto livello scolastico di preparazione, non richiedono un particolare approfondimento come per la Biologia e la Chimica (e Logica), perché sono argomenti ed esercizi che un neodiplomato in un Liceo Scientifico o Classico, dovrebbe essere già in grado di svolgere, probabilmente per lui sarà sufficiente esercitarsi anche soltanto con Artquiz Studio che ha tutti i quiz svolti uno ad uno, con l’indicazione di tutti i vari passaggi per giungere alla risposta corretta. Naturalmente, spero sia superfluo precisare che se anche Fisica e Matematica le svolgo con l’ausilio di tutti e 3 i volumi seguendo il Metodo Artquiz, la preparazione sarà ancor più impeccabile.
Infine, con il Simulatore vi potete mantenere allenati in prossimità del test, sempre rivedendo gli errori come indica il Metodo Artquiz.
Seguite il Metodo Artquiz, curando errori e lacune emerse dall’uso combinato dei 3 volumi e sarete in grado di arrivare tra i primissimi posti in graduatoria in qualsiasi Ateneo Pubblico o Privato in Italia.

Consigli per Cultura Generale:
Particolare attenzione dovrà essere rivolta ai quiz dei Capitoli 8, 9 e 10 di Artquiz Studio, ossia: Costituzione e Legislazione italiana; Organizzazioni internazionali e Politica internazionale. Infatti, quiz su tali argomenti sono solitamente sempre presenti nei Test. Altresì, spesso presenti nei Test, sono anche i quesiti di  Letteratura, Storia e attualità, più marginalmente quelli di Arte e Geografia. In relazione alle novità introdotte dal D.M. del 2019 per la Cultura generale leggi questo post.

►Alcuni Argomenti meno richiesti ai Test delle Professioni Sanitarie:
con le dovute cautele (solo) chi fa le Professioni Sanitarie, può saltare i quiz di cui al Capitolo: “Malattie genetiche e alberi genealogici” di Biologia, in quanto raramente vengono assegnati ai test (infatti, nei test ufficiali, ritroviamo sostanzialmente un quiz di questo tipo ogni 4/5 anni).
P.S. Sia ben chiaro che, con le “dovute cautele”, si intende esplicitamente: se non ho tempo e devo per forza eliminare qualcosa
Pertanto questo è solo un consiglio per coloro che per questioni di tempo si trovano nelle condizioni di dover “tagliare” qualcosa in Biologia, certo sapere anche tali argomenti ha evidentemente anche ulteriori vantaggi connessi alla materia di Biologia, intesa nel suo complesso.

►Simbologia dei quiz nei libri e nel Simulatore:
Si noti, che i quesiti hanno una simbologia posta davanti al quiz che identifica la provenienza del quesito ufficiale, tale distinzione è indicata e spiegata nel preambolo dei due volumi, tuttavia essa ha sempre meno rilevanza in questi ultimi anni in quanto non c’è più una reale differenza tra i quesiti assegnati nei Test di Medicina/Odontoiatria e Veterinaria e quelli assegnati nei Test delle Professioni Sanitarie, pertanto “tutti studiano tutto” (!).
Solamente, Biotecnologie merita una particolare indicazione in relazione ai quiz dei capitoli 6 e 7: “Il mondo animale” e “Il mondo vegetale”, in quanto tali quesiti sono soprattutto richiesti (direi, quasi, unicamente) ai Test di Biotecnologie.

  1. Contrariamente a quanto scritto in un mio precedente commento, già a settembre vorrei provare il test di medicina da basi praticamente nulle . Ho già acquistato i 3 volumi e vorrei partire da oggi: secondo lei, investendo questi 4 mesi rimanenti compresi i festivi, ce la potrei fare a raggiungere l’obiettivo? Grazie

    1. x Davide
      a voglia, c’è tutto il tempo per arrivare primi in assoluto…! pensi che più del 70% dei libri li vendiamo dalla maturità in poi, e passano

  2. Buonasera,a settembre faró il test di medicina. Sto svolgendo la sintesi di Biologia e sono a metà,vorrei solo chiederle una cosa per essere sicuro di procedere nella maniera più corretta: una volta svolta tutta la sintesi,dato che non ho molte basi,andrò a studiarmi la sintesi e se non riesco a capire alcuni argomenti consulto il libro di teoria man mano che studio la sintesi. È corretto ciò? La sintesi sto notando che serve davvero a molto,verrà sulle 200 pagine buone. Secondo lei in quanto si studia tutta la sintesi? So che è soggettivo ma in base alla sua esperienza più meno in quanto si può sapere bene tutta la sintesi? Le ringrazio davvero molto per la sua disponibilità,cordiali saluti.

    1. x Paolo
      Si tutto giusto come dice, se legge qualche post “più in basso” vedrà che proprio pochi giorni fa si parlava della sintesi e anche ad altri studenti venivano fuori 200 pagine…

    2. Salve professore,sto svolgendo la sintesi di biologia (devi entrare a medicina) poi svolgerò quella di chimica. Sto saltando gli inserti teorici poiché vorrei finire la sintesi entro la maturità. Dopo che avrò svolto la maturità mi studio la sintesi,gli inserti teorici e la teoria appunto si art quiz teoria,è giusto quello che andrò a fare?

      1. x Simone
        le altre materie, ovviamente.
        Cultura, logica fisica e matematica possono essere fatte direttamente su artquiz studio (le simulazioni sono meno importanti infatti per tali materie anche se però si fanno non è certo sbagliato) naturalmente consultando la teoria dove e quando serve.
        Poi farà test da 60 quiz fino al giorno dell’esame usando il Simulatore e quando e se dovesse fare errori procede sempre secondo il metodo artquiz: approfondisce come al solito gli errori sia a livello di quiz che di teoria. Poi si regolerà da solo, magari fa una mezza giornata per esempio i quiz di fisica l’altra mezza ripassa gli appunti di biologia e così via… in modo, quindi, da arrivare al giorno del test con tutte le materie al meglio…

  3. Piccola considerazione:facendo la sintesi dei quiz,sto notando che si ricava un vero e proprio riassunto dei concetti chiave di quell’argomento,e a volte e’ quasi superfluo consultare il libro di teoria,anzi sono piu’ facili da assimilare le sintesi dei quiz che la teoria vera e propria

    1. x matteo
      ovvio! perchè crede che vi faccio partire dai quiz di Artquiz studio sennoò?? proprio per questo motivo e la teoria “subentra” quando si fanno errori, è proprio questo il metodo artquiz… tutto un altro paio di maniche rispetto a studiare la teoria e poi fare i quiz alla rinfusa che è un errore clamoroso…! ovvio che ciò è possibile solo grazie all’elencazione dei quiz di artquiz studio, sennò era impossibile… così imparate un gran bel po’ di cose subito, e lo fate direttamente dai quiz e dai commenti/spiegazioni ai quiz e quindi facendo altresì subito esperienza “diretta” con i quiz (che poi è quello che vi chiederanno all’esame… e non certo teoria… mica dovete fare un compito scritto o un’interrogazione orale, per questo per i test ci vuole un “suo” metodo di preparazione) e poi la teoria quando si sbaglia o non si sa il perchè quella è la risposta esatta… questo sì che paga a livello di preparazione, così sì può avere una preparazione efficace a un test a risposta multipla e poter “contare” su una preparazione “certa” e non aleatoria… E la sintese dei quiz serve proprio per fissare e ricordare concetti fondamentali sempre presenti nei quiz (e che fareste molto ma molto più fatica, il giorno dell’esame, a ricordare ricavandoli dalla teoria studiata… senza parlare proprio dell’immediatezza con la quale tale principio/concetto vi verrà in mente durante il test…!) fate quello che vi dico che vi conviene…

  4. Salve,ho svolto la sintesi di tutta biologia e mi son venute più meno 200 pagine. Comprendo assolutamente che sia molto utile farla ma come si fa a leggerla anche 10 volte al giorno? Volevo solo chiederle se è normale che venga così lunga. Cordiali saluti e le auguro una buona giornata.

    1. Ciao, so che hai chiesto al professore, ma anche io ho appena finito la sintesi di biologia e mi sono venute fuori 57 pagine (fronte-retro) quindi 114 pagine. Forse ti sei allungato un po’. Aspettiamo la risposta del maestro, anche perché pure 114 pagine due tre volte al giorno le leggi ma 10 volte non saprei..

      1. x Stefan
        leggerla 10 volte in un giorno è per dire che una volta fatta a forza di leggerla la saprete praticamente a memoria, e più volte la leggete più velocemente andrete alla prossima rilettura, e magari a settembre la leggerete pure di più di 10 volte in un giorno… ma, ovviamente, mica serve leggerla per forza 10 volte in un giorno in prossimità del test, perchè se la sapete la sapete… quando dico leggerla 10 volte al giorno è per dire una volta sintetizzata tutta la biologia poi a forza di rileggerla la saprete praticamente a memoria ed è questo l’obiettivo da raggiungere (l’importante è saperla!!! poi che la leggete 10 o 20 volte al giorno è un modo di dire, un’iperbole, ma ovviamente ciò che conta è saperla perfettamente).

        1. Ciao, certo. Io mi sono fatto le foto delle pagine con le risposte, poi ho iniziato segnando le risposte giuste con un puntino vicino alla risposta giusta, non mettere la crocetta sulla risposta che poi non si cancella più. Per mettere tutte le risposte ci vogliono un paio d’ore, non di più. La sintesi invece l’ho fatta in 10 giorni, solo quella di biologia. Ovviamente ho saltato i quiz uguali, come suggerisce anche il professore, e i quiz di esercizio anche se non li sapevo affatto. Quelli già so che devo studiarli e imparare il procedimento. Un’altra cosa: io l’ho presa alla leggera e quindi i 10 giorni non sono stati consecutivi anche perché dovevo studiare pure per la scuola. Domani passo a chimica e spero di finirla in 5 giorni più o meno dedicandoci più tempo. In bocca al lupo

    2. x Simone
      Un paio di quadernoni saranno ben 200 pagine, credo… quindi va bene così, poi scritto in piccolo scritto in grande pagina più pagina meno non perdiamoci per ste cose… Quindi, lei ha provato a rileggersela almeno una volta? la risposta la so già è no… Quindi cominci intanto a rileggersela, poi la rileggerà una seconda volta e poi ancora e cominciando quindi a saperla andrà sempre più veloce… inoltre con ogni probabilità a forza di leggerla e impararla finirà con il focalizzare maggiormente l’attenzione solo sulle cose che ancora non le sono entrate in teste… e alla fine l’avrà memorizzata alla grande e con il risultato che ai circa 2/3 dei quiz di biologia del test risponderà a colpo sicuro e in tempi brevissimi… ora avanti con la chimica la cui sintesi sarà presumibilmente più rapida della biologia, e intanto già può fare le simulazioni di biologia… e avanti così seguendo il metodo.

  5. Salve,
    ho una domanda per quanto riguarda i quesiti di chimica: è necessario o comunque utile eseguire le sintesi anche dei quiz che trattano degli esercizi? Mi spiego meglio: un quiz del tipo: “I pesi atomici di H, P e O sono rispettivamente 1, 31 e 16 u.m.a. Il peso molecolare espresso in u.m.a. dell’acido orto fosforico è…” è utile scriverlo nelle sintesi con eventuali calcoli?
    Grazie mille in anticipo!

    1. x Alessandro
      come dico sempre non serve sintetizzare i quiz di “esercizio” perchè questi vanno capiti cioè bisogna sapere come svolgerli più che imparare nozioni… specie poi se lo sa fare.
      Visto che ci sono, tanto per dare qualche indicazione in più, alcuni di voi per esempio mi hanno scritto negli anni che la sintesi l’hanno fatto per i quiz che non sapevano, e hanno fatto così PERO’ perchè erano con l’acqua alla gola nel senso che avevano cominciato a studiare a un mese dall’esame, e quindi da un certo punto di vista in “certe situazioni” può andar bene sintetizzare tutti i quiz tranne quelli che si è sicuri al 1000×1000 di sapere, il tutto per recuperare tempo ma ovviamente quando siete proprio alle strette, sia chiaro… E dico questa cosa proprio per riallacciarmi alla poca utilità di sintetizzare i quiz di esercizio… se li avete capiti e li sapete fare andiamo avanti è inutile perder tempo a fare “cornicette”…

      1. Salve,
        Io sto facendo il terzo superiore del liceo classico, e sto facendo i quiz di artquiz. Vorrei sapere se va bene lo stesso se studio prima la teoria e poi rispondo ai quiz per gli argomenti che non ho ancora studiato.

        1. x Luca
          sta cominciando molto presto a studiare, ma non è certo una cosa negativa ovviamente. Io però mi concentrerei nel fare la sintesi dei quiz di biologia e chimica, con tutta calma e approfondendo anche per la parte teorica dove necessita, insomma non studierei la teoria per poi fare i quiz perchè fra due anni è tutto da vedere cosa si ricorda… secondo me poco. Mentre se comincia a mettere tutto per iscritto (sintesi dei quiz e teoria di cui non ha alba perchè ancora da studiare a scuola) nel lungo periodo è molto più efficacie che fare come dice lei, perchè poi si rileggono le cose (anche più volte) e quindi si assimilano di più e non si “perdono” con il tempo… per renderle l’idea le cito una frase (per me importantissima anzi fondamentale) che mi diceva un mio grande maestro: per me studiare vuol dire scrivere, prima per capire io, poi per spiegarlo agli altri… scriva! è questo che deve fare… perchè da un lato “non perde” niente e dall’altro fa esperienza subito con i quiz. adesso non ha alcuna importanza risolvere esattamente un quiz, ma proprio per niente. metta tutto per iscritto: sintesi del quiz + teoria che le serve e che non sa, argomento per argomento, secondo l’indice di artquiz studio. e poi penserei anche alla fisica e alla matematica, dico questo perchè chi esce da uno liceo scientifico dedica poco studio a queste due materie perchè i quiz sono proprio prettamente scolastici quindi parte avvantaggiato a differenza di chi proviene da un liceo classico (poi nel dettaglio è tutto da vedere, ma sulla carta si può dire che qualche vantaggio in più quelli dello scientifico ce l’hanno in fisica e matematica), mentre biologia e chimica sono tutto un altro paio di maniche perchè le domande che fanno nei test, come dire, stanno un piede al liceo e un piede all’università, se rendo l’idea…

  6. Salve,più meno ogni giorno riesco a fare 150/200 quiz nelle simulazioni di biologia . Non ho capito solo se gli errori devo vederli alla fine di tutta la parte di biologia o ad esempio alla fine dei 200 quiz che svolgerò oggi.. Grazie e buona giornata.

    1. x Sara
      con le simulazioni dobbiamo separare i quiz che al 1000×1000 so da quelli che non so, quindi terminate TUTTE le simulazioni di una materia (es. biologia) riprendo TUTTI gli errori fatti e me li rivedo uno ad uno con molta attenzione. Quindi prima finisco tutti i quiz della materia con le simulazioni poi mi rivedo tutti gli errori fatti in questa materia. Pertanto quando comincia a fare le simulazioni di una materia (come sta facendo ora lei in pratica) si può andare veloci perchè l’obiettivo è (solo) quello di “separare” i quiz che so al 1000×1000 da tutti gli altri, poi quando mi riprenderò gli errori fatti allora sì che andrò più lento e presterò molta attenzione ad ognuno di questi quiz che ho sbagliato perchè appunto me li devo approfondire uno ad uno. Poi si può anche agire diversamente e ogni volta che mi trovo un quiz nelle simulazioni che non so vado subito ad approfondire, ma secondo me così non si ottimizzano bene i tempi di studio, perchè è più pratico e veloce separare subito i quiz che so da tutti gli altri, così una volta fatto questo mi concentrerò per bene su tutti gli errori uno per uno…chiaro? è meglio fare come dico…

  7. Salve,se svolgo prima la sintesi dei quiz e solo dopo aver fatto errori nelle simulazioni vado a studiare e leggere le nozioni teoriche su art quiz i studio e teoria va bene? Oppure devo studiare prima le nozioni teoriche,poi dopo svolgere la sintesi dei quiz e poi passare alle simulazioni?

  8. Buona sera,le vorrei chiedere solo una cosa.
    Vorrei entrare a medicina a settembre e il metodo è il seguente: leggo e studio gli inserti teorici su art quiz studio,svolgo la sintesi dei quiz (biologia e chimica),una volta finita una materia svolgo le simulazioni e gli errori fatti su quest ultime lì vado a rivedere su art quiz studio e su teoria. Sto procedendo bene? Mi scusi per il disturbo. Cordiali saluti.

    1. x Stefano
      si è corretto.
      Si ricordi che facendo le simulazioni, nel dubbio, è sempre meglio “segnare” il quiz come errore, in sostanza con le simulazioni bisogna “separare” le cose che al 100% si sanno da tutto il resto (ossia dagli errori e da eventuali dubbi), poi sugli errori e dubbi vari si ripetere e approfondisce sia a livello di quiz che di teoria. Questo è lo scopo vero delle simulazioni. Poi, quando avremo colmato le proprie lacune, allora si penserà anche ai punteggi che si ottengono con le simulazioni da 60 quiz tipo esame…

  9. Dottore buonasera,avrei bisogno di un chiarimento:sto facendo artquiz studio,e già da questi quesiti mi sto accorgendo di avere delle lacune.Posso passare direttamente ad artiquiz teoria per colmare queste carenze o devo sempre comunque passare prima per artquiz simulazioni

    1. x matteo
      si certamente. il testo di teoria si tiene sempre “aperto” sulla scrivania… si consulta dove e quando serve, poi quando si fanno errori con le simulazioni si “riprendono” gli argomenti di cui agli errori e si approfondisce/ripete di più e nuovamente l’argomento teorico corrispondente. Lo studio teorico è prevalente in conseguenza e in relazione agli errori fatti nelle simulazioni, ma se studia un quiz su Artquiz Studio e le serve in qualche modo consultare anche la teoria ovvio che lo può/deve fare…perchè di sicuro gli errori aumenteranno con le simulazioni rispetto a quando studiate su artquiz studio che anche soltanto per l’elencazione dei quiz vi facilita tantissimo, infatti poi si deve fare la “vera” prova del 9 con le simulazioni (che sono assolutamente necessarie soprattutto per la biologia e la chimica!), è con queste che ci si rende conto effettivamente cosa si sa e cosa invece si sbaglia o, anche, “con cosa ci si confonde”…

      1. Dottore,stavo pensando:e se facessi la sintesi dei quiz “allargandola”e integrandola con i contenuti teorici?sarebbe un’idea valida?

        1. x matteo
          no, perchè finirebbe per riscrivere i libri e non ha senso (sarebbe uno spreco di tempo), la sintesi si fa per i quiz, poi se per qualche quiz vuole farsi un appunto teorico che “spiega” il perchè di quel determinato concetto va bene ovviamente, ma la sintesi si fa per i quiz e ha lo scopo mirato di rispondere in tempi brevissimi all’esame a quasi i 2/3 dei quiz di biologia e chimica (in particolare di tipo nozionistico) mentre per il restante terzo, che sono quiz prettamente di “esercizio” (per es. quelli di genetica o i calcoli con le soluzioni ecc.), la sintesi non serve (a meno che non vi capiti proprio uguale parola per parola ma sarebbe cmq assurdo memorizzare in tal senso il quesito senza invece “capirlo”), quindi con i quiz prettamente di esercizio bisogna appunto proprio capire come svolgerli, facendoli “in serie” come elencati in artquiz studio e aiutandosi con le relative spiegazioni e commenti e con la teoria di riferimento che è appunto “mirata” per risolverli tutti. La sintesi è una cosa sintetica e schematica che fissa principi e nozioni fondamentali, che una volta ripetute e memorizzate vi consentiranno di risolvere gran parte dei quiz di biologia e chimica molto rapidamente al test e quindi di recuperare tempo da dedicare ai quesiti più impegnativi tipo quelli di esercizio ossia i quiz che richiedono un ragionamento, l’applicazione di una formula, un calcolo ecc. (sia di biologia e chimica che ovviamente di logica, fisica e matematica, perchè per queste ultime 3 materie si tratta di quiz pressochè tutti di esercizio…)

          1. Dottore,volevo farle una domanda apparentemente banale,pero’ forte tanto banale non lo e’.mi spiego:quando andiamo a riprendere i concetti in artquiz teoria,dobbiamo imparare la teoria come se stessimo preparando un vero e proprio esame universitario o ci basta chiarire il concetto sbagliato con una lettura?(credo che preparare il test come se fosse un esame universitario,quindi concentrandosi sullala teoria piu’ volta sia sbagliato)in sostanza,facendo la sintesi di artiquiz studio io ricavo i contenuti che mi servono per il test?

  10. Salve, domanda breve. La sintesi la posso fare sul computer? Pensa che fa differenza scriverla a mano o al computer? Grazie

    1. x Stefano
      io preferisco scrivere a mano, anche perchè sottolineo, cerchio, evidenzio, schematizzo ecc. e sono molto più veloce, ma nulla vieta di scrivere al pc… anche perchè se il primo quadernone risulta incasinato, poi lo posso riscrivere di nuovo migliorando ulteriormente la sintesi… secondo me siete molto più veloci a mano specie poi se vi fate schemini vari… ma ripeto nulla vieta di scrivere al pc o anche di scrivere in parte al pc e in parte a mano…

  11. Buonasera Dottore,per quanto riguarda i quesiti di Fisica,dobbiamo comunque studiare prima la teoria e poi fare gli esercizi?

  12. Buonasera professore,
    avendo già svolto art quiz studio una volta senza però aver seguito il metodo artquiz e avendo delle buone basi di teoria dal momento che frequento la facoltà di farmacia che mi ha permesso di studiare in maniera più approfondita le materie inerenti al bando come potrei procedere con la preparazione? Manca qualche mese al test, dunque come potrei organizzare la preparazione conciliando lo studio universitario con quello dell’ esame di ammissione alla facoltà, c’ è eventualmente il tempo di rifare l’ artquiz studio magari spuntando i vari argomenti dal bando e accompagnare con l’ artquiz simulazioni per fare alcuni quiz disposti in ordine casuale? Come mi consiglia di organizzare lo studio in questi mesi rimanenti considerando che una parte della mia giornata sarà comunque occupata dalle lezioni universitarie. Sarebbe molto utile avere una linea guida da seguire per ottimizzare al meglio i tempi e raggiungere una preparazione efficace. La ringrazio in anticipo per il suo tempo e i suggerimenti che mi vorrà dare.
    Buona serata

    1. x Anonimo
      guardi il tempo c’è e per fare tutto cominciando pure da zero. Consideri che il 70% dei libri li vendiamo dalla maturità in poi e, passano(!)
      Ora, io non so quale sia il suo livello di preparazione, ma considerato che fa farmacia non credo proprio parta da zero. Tuttavia, il mio consiglio è sempre quello di seguire il metodo artquiz… quindi io mi farei la sintesi dei quiz di biologia e chimica magari anche solo quelli che sa meno visto che ha già fatto il libro una volta (ma se si fa la sintesi di tutti i quiz è pure meglio ovviamente). E questa cosa della sintesi, visto che lei sta studiando per i suoi esami, è particolarmente indicata… perchè un’ora oggi un’ora dopo domani (insomma la fa quando ha tempo…) la finisce comodamente per giungo e visto che le verranno fuori 2/3 quadernoni per materia, poi è un attimo rileggerli anche 20 volte in un giorno e quindi si ritrova “subito” -come dire- al top della forma in queste 2 materie…. mentre mai e poi mai riuscirebbe a ripetere 6500 quiz di biologia e chimica in un giorno…!!! senza contare che biologia e chimica sono il “grosso” della preparazione…. quindi lei ha tutto il tempo per fare tutto seguendo il metodo artquiz, sintesi compresa visto poi che studiare un’ora oggi e 2 la prossima settimana alla fine le rimane poco in testa ma se mette tutto per iscritto “non perde nulla” perchè poi le basta ripassare i suoi appunti per ripetere tutto velocemente… spero di essere riuscito a spiegarmi.
      Un mio grande maestro diceva: per me studiare vuol dire scrivere, prima per capire io poi per spiegarlo agli altri… parole santissime!

      1. Ok mi perdoni un ultimo chiarimento in merito al metodo, quando viene specificato di partire prima da biologia e chimica si intende fare prima tutta una materia e poi l’ altra (appunto prima finire tutta biologia e poi finire tutta chimica) o si possono alternare le materie durante la settimana? E inoltre per procedere è consigliabile seguire il bando del miur? Infine il metodo prevede di partire dall’ artquiz studio e poi passare a art quiz simulazioni in caso dovessi rivedere un argomento sbagliato in art quiz simulazioni devo solo rileggere i quiz relativi all’ argomento in artquiz studio e poi procedere coi riassunti? Grazie mille ancora

        1. x Anonimo
          se le vuole alternare le alterni… che domande però che mi fate… è ovvio che se una materia non l’ha finita cosa le fa a fare le simulazioni di quella materia?? visto che le simulazioni si fanno alla rinfusa e quindi se le capita un quiz che non ha studiato che fa? butta lì la risposta a caso?? non ha senso… ma invece, “prima” si studia e “poi” si verifica se ha capito oppure fa errori… per questo bisogna finire prima una materia su artquiz studio e poi fare le simulazioni, se ne vuole finire 2 di materie assieme, facendo mezza giornata una e mezza l’altra, allora poi magari farà le simulazioni contemporaneamente su entrambe.. è uguale…queste cosa qua dipendono semplicemente da come vi organizzate voi… il metodo è indicato passo passo poi ognuno se lo “adatta” in base ai suoi tempi, alle lacune che ha e man mano che andrà avanti con lo studio se lo adatterà/personalizzerà sempre di più in base ai propri progressi e alla propria preparazione raggiunta… ma il sistema è quello. Lei deve avere come obiettivo di arrivare al top della preparazione il giorno dell’esame, ossia deve sapere e aver capito tutti i quiz e non fare errori, e per raggiungere ciò dovrà aver ripetuto/approfondito gli errori e relativi argomenti su cui essi sono ricaduti. pertanto man mano che andrà avanti con lo studio si saprà “organizzare” sempre di più, ottimizzando il metodo per la sua (personale e specifica) preparazione.
          p.s. cosa vuol dire seguire il bando del miur?? forse vuol dire il programma d’esame? è una domanda che non capisco proprio, ma se si riferisce al programma, segua l’indice di artquiz studio che è molto più dettagliato di quello generico d’esame, tanto è la stessa cosa, naturalmente il nostro è estremamente più dettagliato (e altresì più utile…). tra l’altro l’indice di artquiz studio è stato “ricavato” a posteriori, ossia sulla base delle effettive domande che hanno fatto e fanno nei test d’ammissione ufficiali (proprio perchè quello d’esame è troppo generico e assolutamente non indicativo delle domande che vi faranno, se non in linea moolto ma moolto generale appunto), ma è stato invece ricavato a posteriori, ossia non abbiamo “prima” scritto l’indice e poi “messo dentro” i quiz ma abbiamo fatto tutto il contrario: dai quiz assegnati ufficialmente nei test abbiamo ricavato l’indice esatto di tutte le domande che fanno!

          1. Buongiorno, sono un ragazzo di 30 anni, in possesso di una laurea in ambito umanistico. L’anno prossimo vorrei tentare al meglio il test di medicina. Essendo a digiuno da molti anni delle materie inerenti il test ( pur avendo un’ottima cultura generale), vorrei sapere se grazie ai 3 volumi c’è la possibilità concreta di farcela al primo tentativo. Inoltre vorrei sapere se realisticamente in 5/6 mesi, con uno studio quotidiano , si possa riuscire a raggiungere questo obiettivo. Grazie

          2. x Davide
            sì e su tutta la linea… il tempo c’è tutto e se segue passo passo il metodo ha le stesse possibilità di neo diplomato di uno scientifico che si prepara in un paio di mesi.
            E guardi che ho maturato un’esperienza “diretta” con i candidati in questi 13 anni che non ha nessuno in italia, su questo sito ci sono oltre 25 mila post e se va “indietro” anche di anni c’è gente che mi ha scritto cose incredibili, mamme di 40anni entrate al primo tentativo in fisioterapia (legga questo scambio con sara dell’altro ieri tanto per) e ragazzi che non sapevano neanche che cos’era una soluzione entrati a medicina, l’unica cosa è studiare serio e sfruttare al massimo i volumi, il tutto come indicato sul metodo artquiz, da seguire passo passo e senza perdere tempo, in questo modo si “invertono” le probabilità di sicuro! ossia è più probabile che si passi che il contrario, non perda tempo! con questi libri più ore si fanno di studio e più punti si faranno nel test, e intendo proprio “letteralmente”…

  13. Buongiorno professore,
    Sono laureata in biotecnologie ma dopo aver seguito tre esami a scelta di medicina ho capito che quella è la facoltà che realmente vorrei fare, quindi mi sto preparando per il test.
    Ho deciso di acquistare i vostri libri e stavo leggendo il metodo : volevo chiedervi un consiglio su come preparare cultura generale e logica.
    Biologia e chimica mi è chiaro, domande + sintesi dei quesiti in cui si è in dubbio o non si sa proprio la risposta, fisica e matematica proverò a fare lo stesso ma cultura generale e logica? Avete dei consigli? Ho letto molto bene la guida ma preferisco chiedere.
    La ringrazio!

    1. x Elisa
      Per cultura non ci sono trucchi, bisogna fare i quiz e basta (i cap. 8, 9 e 10 sono, come indicato, assolutamente fondamentali!).
      Per logica, bisogna ripetere fino a che non entrano in testa i vari meccanismi di risoluzione dei vari tipi di quiz. Il grande vantaggio che avete è nella suddivisione per tipologie dei quiz (capitoli e paragrafi) e SOPRATTUTTO nell’elencazione consequenziale dei quesiti che consente di fissare i metodi di soluzione per le varie tipologie di quiz, ovviamente utilizzando le singole spiegazioni. In verità le basta iniziare con i quiz di logica poi se ne accorgerà da sola perchè i libri la “guideranno” proprio (letteralmente) a capire i vari meccanismi di soluzione, tipologia per tipologia… man mano che li farà
      Quindi non state lì a farvi tante domande, iniziate! e poi vedrete che è così… dovete leggere, anche più volte, il metodo artquiz per avere una visione strutturale d’insieme dello studio con i nostri libri, poi cominciate a studiare tanto il resto lo faranno i libri e man mano che studiate vi rendete conto di come dovete procedere e “aggiustare” la vostra “personale” preparazione in base alle proprie carenze, difficoltà, errori vari che fate, perchè in artquiz studio nessun quiz è posizionato a caso e questo vi farà capire tutte le tipologie man mano che andate avanti con lo studio dei quiz. su su animo che si passa con questi libri…

      1. La ringrazio professore,
        avrei un’altra domanda per seguire il metodo artquiz al meglio:
        Nel libro Artquiz Studio ci sono dei mini riassunti con nozioni fondamentali all’inizio di ogni argomento, come li integro nel metodo?
        Li leggo, rispondo poi alle domande, poi sintesi e alla fine di tutta biologia prendo Artquiz simulazioni e quelle che sbaglio le riprendo in artquiz studio da quei piccoli riassunti approfondendoli da artquiz teoria?
        Oppure li leggo solo se non so rispondere alle domande? questa domanda magari sciocca l’ho fatta perchè c’è scritto chiaramente di non cominciare dalla teroia.
        Grazie mille come sempre!

        1. x Elisa
          mi perdoni, non vorrei sembrare scortese, ma stiamo rasentando un po’ il ridicolo. I riassuntini come li chiama lei, sono inserti teorici a “cappello” dei quiz che li seguono, ora questi inserti teorici (sintetici e volti anche ad individuare possibili altri quiz sull’argomento, oltre a quelli che appunto abbiamo) se li studia, punto. Ora se preferisce sottolineare e ripeterli oppure riscriveli sul quadernone non ha importanza, l’importanza è che li sappia. La sintesi si fa per i quiz! (senza considerare che questi inserti sono già super sintetizzati, anzi lo sono così tanto che alle volte una loro “mezza frase” è proprio la risposta esatta di un quiz nuovo appena uscito all’esame, se mi spiego… perchè è capitato anche questo…).
          Infine, se dico di non cominciare dalla teoria intendo, come precisato nel metodo artquiz, che studiare per esempio “tutta” la teoria di biologia e poi fare i quiz alla rinfusa di biologia non serve a niente. Ma, ovviamente, se mentre fa i quiz in sequenza come disposti in artquiz studio e al contempo vuole consultare la teoria di riferimento per quei i quiz che per lei sono più impegnativi o dove sa di meno o non capisce o la spiegazione non le basta eccetera, è naturale che se consulta anche la teoria di riferimento di certo non è un errore (e anche questo è scritto nel metodo). Ma l’errore vero è: studio tutta la teoria di biologia poi faccio tutti i quiz di biologia alla rinfusa (e questo anche se usasse per farli alla rinfusa artquiz simulazioni, ovviamente! che invece va usato per individuare ciò che non so per quindi poi ripeterlo in artquiz studio e approfondirlo in artquiz teoria). Quindi “prima” facciamo il “grosso” con artquiz studio (e così si impara tantissimo), poi le lacune (che emergono “in modo chiaro” soprattutto con le simulazioni) le “curiamo” ripetendo sia i quiz dell’argomento su cui sono ricaduti gli errori in artquiz studio, sia studiando la relativa teoria di riferimento sull’argomento. Così che se all’esame vi fanno una domanda su un argomento dove facevate errori, visto che lo avete approfondito di più, sia a livello di quiz che di teoria, ecco che -diciamo- dovreste avere più possibilità di farlo giusto… Fine. e ora vediamo di non perderci in un bicchier d’acqua…

          1. Va bene professore,
            non mi sembrava una domanda così ridicola, solo dettata da insicurezze come il 90% delle domande che ho letto finora, avevo compreso appieno il metodo solo non sapevo come inserire in quest’ultimo gli approfondimenti sintetizzati a inizio di ogni argomento, ovvero se ripassarli prima dei quiz o dopo aver visto le mie lacune, questa domanda perchè non parto da zero.
            “Mini riassunti” non intendeva sminuire i riassunti dettagliatissimi a inizio di ogni argomento e non volevo certo sintetizzarre questi ultimi.
            Comnque la ringrazio per la risposta forse ho posto male io la domanda.
            Saluti

          2. x Elisa
            ma noo non ci sono problemi…infatti avevo precisato che non volevo “sembrare” scortese… le domande non sono mai banali, lo sono invece alcune volte le risposte. Ma come vede la mia non era una risposta striminzita tanto per rispondere, e questa è l’unica cosa che conta, e da notare. oltre al contenuto sia chiaro 🙂 quindi nessun problema vada tranquilla, faccia tutte le domande che vuole io rispondo sempre.

  14. Salve! Scusi di nuovo per il disturbo.. Sto facendo la sintesi dei quiz di chimica.. Il libro delle simulazioni lo uso al termine della sintesi di tutta la sintesi dell’intera materia, giusto? Voglio essere sicura di non sbagliare..

    1. x Francesca
      Ovvio che si, altrimenti farebbe le simulazioni soltanto su una parte dei quiz della materia (e cmq è proprio scritto nel metodo: prima si finisce tutta una materia poi si fanno le simulazioni…e “finire” una materia include, se è biologia e chimica, anche fare la sintesi naturalmente)

  15. Buongiorno professore, sto facendo la sintesi di biologia in art quiz Studio.
    Volevo capire se potevo saltare i quesiti con il simbolo (M) visto che saranno assegnati al test di medicina, ed io parteciperò a quello di Professioni Sanitarie.
    Grazie in anticipo.

    1. x Michele
      No non può saltarli affatto. I quiz di medicina/odontoiatria e veterinaria (simbolo[M]) possono essere riassegnati anche alle prof. sanitarie, anzi ciò avviene anche di frequente e, tra l’altro, spesso vengono riassegnati pure del tutto identici parola per parola (!).
      Per esempio i quiz che nei libri hanno simbologia [M/PS] sono quiz assegnati (prima) a medicina/odontoiatria e veterinaria e poi (in anni successivi) alle prof. sanitarie. Segue, che quelli con il solo simbolo [M] -diciamo- che ancora non sono mai stati assegnati alle prof. sanitarie, ma potrebbero benissimo essere assegnati nei prossimi anni, infatti quando ciò si verifica nelle nuove edizioni dei libri avremo l’aggiunta, per tali quiz, del simbolo “/PS” dopo la M…
      Ma tutto questo è già indicato sia in questa stessa pagina del Metodo Artquiz, nell’ultimo capoverso “Simbologia dei quiz nei libri e nel Simulatore:” dove lo dico chiaro e tondo testualmente “tutti studiano tutto (!)”, sia alla fine della pagina 3 dei libri.
      Ripeto, ogni anno (!) c’è qualche quiz per il quale dobbiamo aggiungere il “/PS” nei libri perchè è stato dato in un test delle prof. sanitarie

  16. Buonasera professore, volevo chiederle se c’è ancora tempo per registrare i codici di art quiz Studio e Simulazioni della xii edizione per l’accesso gratuito al simulatore. Grazie in anticipo.

    1. x Michele
      no non più, ormai la XII ed. è fuori catalogo, quindi è possibile registrare solo i codici delle nuove edizioni, ossia la XIII.
      Avevamo aggiunto un mese di proroga per la registrazione della XII ma ormai è scaduto anche questo mese di proroga, mi spiace.

  17. Salve, avrei una domanda: io ho comprato i libri per seguire il vostro metodo perché in tanti me ne hanno parlato bene, ma non capisco una cosa pur avendo letto più volte la guida… Quando faccio la sintesi dei quiz, devo prima rispondere alle domande (anche a fortuna vista la preparazione pressoché irrisoria) e poi andare a vedere cosa ho sbagliato, facendo poi la sintesi. Oppure devo andare a vedere le risposte corrette a fine libro e poi spiegare perché sono corrette? Preferisco chiedere piuttosto che sbagliare. Spero di essermi fatto capire!

    1. x Stefan
      come indicato nell’esempio della sintesi in pdf (lo trova in questa stessa pagina) lei deve sintetizzare la domanda e la risposta corretta, quindi se non sa la risposta del quiz naturalmente deve controllare nel correttore. Diciamo che in fase di sintesi potrebbe benissimo “segnare” subito le risposte corrette sul libro (o comunque controllare tutte le risposte sul correttore, lasciando così intonso il libro per capirci) e quindi sintetizzare poi la domanda e la risposta corretta per iscritto su un quadernone, anche perchè non vorrà mica sintetizzare una domanda e la sua risposta errata?? Poi se vuole aggiungere spiegazioni/commenti ecc. in relazione al quiz sintetizzato faccia pure, ma non è che deve riscrivere i libri ovviamente, quindi è sufficiente soltanto sintetizzare domanda e risposta corretta dei quiz e basta. Poi è ovvio che si studia/legge le spiegazioni ai quiz e la teoria relativa per ogni singolo paragrafo/capitolo di artquiz studio in artquiz teoria, ma non serve rimettere tutto per iscritto sul quadernone… anche perchè sennò rischia di perdere troppo tempo. Basta la sintesi dei quiz poi, come detto si studia le spiegazioni e la teoria e magari dove le serve aggiungerà anche qualche appunto al quiz sintetizzato sul quadernone, magari per quelli più difficili o dove le “serve” di più ma non per tutti sennò finisce per riscrivere i libri e non serve… la sintesi serve per fissare in modo anche sbrigativo nozioni e concetti che emergono dai quiz e dalle loro risposte corrette, quindi è ottima proprio per i quesiti nozionistici (la gran parte dei quiz di biologia sono infatti nozionistici e anche una certa parte di chimica, per questo non serve sintetizzare quiz di matematica fisica perchè sono tutti esercizi, e in quanto tali vanno capiti, c’è poco da sintetizzare numeri e formule…), nozioni queste che sono molto difficili da “ricavare” dalla teoria generale, specie per quel poco tempo che avete a disposizione al test, è invece più utile e pratico ricavarli direttamente dai quiz organizzati di artquiz studio (e si memorizzano anche più facilmente) senza considerare che così facendo “già” vi “esercitate” con i quiz (!) e quindi prendete dimestichezza con essi. Senza considerare poi che i due terzi almeno delle domande che fanno sono di fatto già nei libri (!) o sono riformulazioni o sono identici o chiedono la stessa cosa di nostri quiz, ma sono tutte domande che di fatto ci sono nei libri, e questo è ovviamente un vantaggio enorme, come un enorme vantaggio è averli sintetizzati per iscritto in quanto, per esempio per la biologia, vi verranno fuori 3/4 quadernoni che si RIPASSANO/RILEGGONO anche 10 volte in un giorno poi… e non si possono rileggere 20 volte 4000 quiz di biologia, volendoli appunto ripassare, con la sintesi invece si! (ossia con i classici riassuntini fatti dei quiz) e pure alla grande perchè si ha la “visione generale” di tutta la materia, fermo restando poi che i quesiti di esercizio (in biologia, mi riferisco per esempio a quelli di genetica) bisogna capirli e saperli fare, ma questi tra le spiegazioni ai quiz e il testo di teoria siiii diventeranno punti “certi” da fare al test (e sono dove tutti fanno più errori, anzi mi correggo sono dove tutti coloro che non usano gli artquiz, fanno più errori…).
      P.S. un mio maestro mi diceva: per me studiare vuol dire scrivere, prima per capire io poi per spiegarlo agli altri.
      Ricordatevi questa frase anche quando sarete all’università e darete esami su tomi…

  18. Buongiorno, avevo una domanda circa il simulatore…
    L’anno scorso ho acquistato la XII edizione di ArtQuiz Giallo… Quest’anno volevo integrare comprano anche Artquiz Rosso… Volevo sapere, se comprassi la stessa edizione del giallo che già ho (e quindi la XII).. Potrei attivare il simulatore, anche se si tratta dell’edizione dell’anno scorso? O quei codici hanno una scadenza?

    1. x Noemi
      I Codici della XII ed. sono scaduti il 31/12/2019, poi però abbiamo deciso (e c’è apposita news sul sito in home page) di prorogarne la scadenza al 31 gennaio 2020. In verità non ho ancora dato ordine di interrompere la registrazione dei codici della vecchia edizione (la XII), perchè sono rimaste 4 copie di artquiz simulazioni XII ed. su Amazon (noi sul nostro sito non li vendiamo più già dal 31 dicembre 2019) quindi se si sbriga e fa veloce riesca ancora a registrali ma guardi che tra una settimana non sarà più possibile registrarli… ma è un atto di cortesia e correttezza perchè appunto qualcuno (pochissimi in verità) su amazon nel mese di gennaio hanno comprato artquiz simulazioni XII ed. e quindi visto che almeno lì li vendiamo mi sembra corretto fare così, ma come finiscono poi basta non si registreranno più i vecchi codici.

  19. Salve,
    Voglio iniziare da adesso a studiare per il test di Vetetinaria e professioni sanitarie di settembre.. Vengo da un linguistico è ho poche basi in tutto, quasi 0..va bene utilizzare il suo metodo? Consideri che quasi tutti i quiz che farò saranno sbagliati perché mi manca la teoria.. Non sarebbe meglio prima studiare un po’ di quella? O questo metodo sarà comunque efficace?
    E un’altra domanda.. Iniziando da questo mese, riuscirò in tempo a prepararmi su tutto partendo da basi 0?

    1. x Francesca
      deve assolutamente seguire il metodo artquiz, passo passo. Quindi si comincia da artquiz studio, indipendentemente dalla propria preparazione…faccia la sintesi dei quiz di biologia e chimica ecc. insomma segua passo passo quanto indicato in questa pagina, utilizzando i 3 libri esattamente come indicato. faccia come le dico e poi vedrà che mi ringrazierà. Il tempo basta e avanza, l’importante è non sprecarlo e SOPRATTUTTO seguire il metodo artquiz

      1. Ho appena ordinato i libri! Purtroppo ho perso questo mese aspettando il bonus cultura, che non è mai arrivato.. Quindi li ho presi.. Spero di riuscire a fare tutto bene per il test..

        1. x Francesca
          non pensi più al bonus che sta creando vedi disguidi e perdite di tempo, pensi solo al test e a passarlo. Legga tutto quanto indicato in questa pagina sul metodo artquiz (è fondamentale) e lo segua! se vuole legga anche il post precedente al suo di Stefan e ci dia dentro con lo studio, il tempo c’è tutto e nel modo più assoluto, anzi è tanto e con questi libri può (veramente) arrivare dove vuole, segua il metodo e vedrà che alla fine sarà contenta…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Artquiz edizioni 2021/2022

I volumi Artquiz per i Test di Ammissione 2021/2022, acquistali ora

ACQUISTA ORA